ELEZIONI
Marco Polo
bassanonet.it
Pubblicato il 09-12-2018 16:48
in Calcio | Visto 667 volte
 

È fuga vera?

Il Bassano vince per 3 a 0 in casa del Galliera e prova a scavare un solco in classifica con le inseguitrici. All'autogol di Tombolato seguono gli affondi di Battistella e Garbuio

È fuga vera?

Lo spettacolo offerto dai bassanese in trasferta. Qui al triplice fischio

Sta assumendo sempre più i contorni della fuga l'ennesimo allungo che porta il Bassano ad issarsi in vetta a +5 dalle inseguitrici che sono Sandrigo e Campetra. Superato il periodo nero degli infortuni, consolidata l'identità, rinforzata la mentalità, alla formazione allenata da Maino mancava qualche soddisfazione in trasferta. Il successo di Galliera regala nuove certezze e rappresenta un brutto colpo alle ambizioni dell'evento altre pretendenti al titolo.

Francesco Maino per cercare il blitz a Galliera Veneta mette in campo fin dal fischio d'inizio tutte le sue bocche da fuoco. Dentro il tridente pesante Savio, Garbuio e Battistella, a volte liberi di scambiarsi la posizione. A centrocampo Xamin in cabina di regia affiancato da Comarin e turbo Ceccato. In porta Scaranto, difesa collaudata con Benetti, Bonaguro, Frasson e Frangu.

La partita è ben presto scossa dal miracolo del portiere di casa su tiro a colpo sicuro di Bonaguro. Si gioca esclusivamente nella metà campo dei biancocelesti e a creare scompiglio sono spesso gli inserimenti da dietro, improvvisi, di Ceccato.
L'attacco composto da Savio, Garbuio e Battistella è di quelli pesanti ma nei primi 25' manca precisione nell'ultimo passaggio e probabilmente anche un po' di rodaggio da parte del nuovo tridente. D'altra parte si nota lontano un km la malizia e il pragmatismo che può porta in dote il neoacquisto Garbuio. Al 40' è proprio Garbuio a beneficiare del tipico affondo di Battistella, ancora una volta è l'estremo difensore Liviero a salvare i suoi.Gli sforzi vengono premiati al 47', lo sfortunato tentativo di Tombolato di bloccare Garbuio si tramuta in un autogol che porta avanti il FCB.

Alla ripresa dell'evento ostilità il Bassano è ben istruito da Maino: deve inseguire il raddoppio. Il copione della partita è lo stesso solo che la rete stavolta arriva presto. Al 9' Battistella colpisce di testa e poi insacca sulla ribattuta del portiere. Due minuti più tardi è il turno di Bertollo, entrato per Comarin per dar vita ad uno spregiudicato 4-2-4, a sparare un gran sinistro che rischia di far capitolare del tutto il Galliera. Giallorossi ora in scioltezza, entra Maistrello per Savio, anche perché la coriacea fase difensiva dei padroni di casa è fiaccata dal risultato penalizzante. Stavolta la formazione di Bassano del Grappa tiene bene il campo senza incorrere nei pericolosi cali di concentrazione che sono spesso costati caro. Solo al 35' Scaranto deve scaldare i guantoni poco dopo che il ritrovato Bertollo ha fallito di un niente il 3 a 0. Terzo gol che arriva al 40' con Garbuio, bravo a liberarsi del difensore e far secco il portiere.