Mauro Sabino
bassanonet.it
Pubblicato il 13-04-2014 21:58
in Volley | Visto 1.748 volte
 

Brunopremi.com Bassano, 3-1 al Brescia e doppio sorpasso

La squadra di Malinov batte in 4 set il Millennium superando in classifica le stesse lombarde e anche le friulane del Martignacco. Nel prossimo turno in programma la sfida forse decisiva con il Porcia

Brunopremi.com Bassano, 3-1 al Brescia e doppio sorpasso

Foto Chiara Vaccari

Brunopremi.com Bassano – Millennium Brescia 3-1 (25-12, 22-25, 25-21, 25-23)

Brunopremi.com Bassano: Botezat, Bridi, Zarpellon 9, Malinov 6, Bettini ne, Comunello, Zanon G. 12, Guerra 25, Compostella 10, Sgarbossa 5, Zanon C. (L), Andrich ne, Scanavacca (L). All. Malinov
Millennium Brescia: Dall’Acqua 12, Baldi 22, Casali ne, Cima, Treccani 3, Gnocchi, Zamora, Bellini 7, Trentini 1, Camanini 1, Raccagni 9, Calzoni (L). All. Nibbio
Arbitri: Traversa Nicola e Rulli Roberto. Note – Bassano/Brescia: battute errate 4/5, battute vincenti 1/4, muri 13/8

Il Brunopremi.com vince la fondamentale sfida salvezza con il Brescia volando in classifica al 9° posto con ben 5 punti di vantaggio sul Porcia terzultimo e prima delle squadre virtualmente retrocesse. La vittoria da 3 punti di stasera potrebbe rivelarsi decisiva ai fini della salvezza, ma la strada è ancora lunga e va considerato che nel prossimo turno, dopo la sosta pasquale, è in programma lo scontro diretto a Porcia contro il Domovip che vincendo si porterebbe a sole due lunghezze dalla squadra di Malinov. Di sicuro però attualmente c’è la posizione in classifica del Bassano che con il successo per 3-1 sul Millennium non ha solo allungato sul Porcia (battuto a Montale), ma ha anche effettuato il doppio sorpasso sullo stesso Brescia e sul Martignacco che ora inseguono al quartultimo e quintultimo posto con 28 punti e una lunghezza di svantaggio rispetto al Brunopremi.com. Riguardo alla partita di stasera in campo si è vista una squadra perfetta in tutti i fondamentali nel 1° set, mentre nel resto del match, anche per via della reazione bresciana, le leonesse hanno sofferto molto vincendo soprattutto grazie ad una grande prova di squadra, agli attacchi di Guerra (25 punti) e al cuore dimostrato nei momenti più difficili e delicati del match.

Nel 1° set grande partenza del Brunopremi.com che mette subito in difficoltà uno spaesato sestetto ospite: muro, battuta e attacco bassanesi non danno scampo e per un Brescia peraltro molto falloso si mette male. Alla prima sosta tecnica siamo già 8-4 con un muro di Compostella, sull’11-5 mister Nibbio è costretto a chiamare time out, mentre alla seconda sosta tecnica siamo 16-7 con un muro di Malinov e con tutte le leonesse che danno davvero spettacolo in ogni fondamentale. Il vantaggio del Brunpremi.com aumenta nel finale anche perché il Millennium non riesce proprio a trovare il suo gioco e così a fine set il tabellone recita addirittura un 25-12 che racconta di un parziale davvero a senso unico. L’inizio del 2° set è un po’ più equilibrato, ma è sempre il Bassano a condurre grazie agli attacchi imprendibili di Guerra , alle magie di Malinov e a una grandissima attenzione in fase di muro-difesa. Alla prima sosta tecnica siamo 8-5 con un errore in attacco del la formazione ospite: il Brescia però è un’altra squadra rispetto al primo set, sensazione subito confermata dal sorpasso sul 9-10 e dal fatto che adesso le ragazze di Malinov faticano a mettere palla a terra mentre le ospiti difendono tutto e soprattutto non sbagliano più niente: con un parziale di 8 a 0 il Millennium si porta addirittura sul 9-14 dal 9-6 e improvvisamente in casa Brunopremi.com sembra non funzionare più niente di tutto ciò che nel primo parziale aveva funzionato a meraviglia. Un errore in attacco della squadra bresciana interrompe la serie e le leonesse recuperano qualcosa con un mani out di Greta Zanon e un muro di Compostella, così sul 12-15 mister Nibbio chiama a sé le sue ragazze nel tentativo di fermare la rincorsa bassanese. Sul 17-20 sono Guerra e Zarpellon a mantenere vive le speranze di rimonta del Bassano, rimonta che sta quasi per concretizzarsi quando ancora Guerra attacca la palla del 19-20: al ritorno in campo dal time out ospite però qualcosa si inceppa di nuovo in casa Brunopremi.com e il Millennium torna avanti 19-22 per poi chiudere sul 22-25 per l’1 pari nel computo dei set.

L’equilibrio regna sovrano nel 3° set, con la squadra di Malinov che mantiene un leggero vantaggio alla prima sosta tecnica (8-7, attacco in rete Brescia). Greta Zanon firma l’11-9, mentre due strepitose difese di Scanavacca propiziano il 12-9 massimo vantaggio bassanese nel parziale. Le leonesse non riescono però a piazzare il break decisivo e così la situazione resta in equilibrio fino al 19-18 quando un muro di Compostella, un’invasione ospite e uno smash di Sgarbossa portano il punteggio sul 22-18 in favore delle padrone di casa. Nel finale due attacchi di Greta Zanon tolgono le castagne dal fuoco a mister Malinov (24-21) prima dell’errore finale di Baldi che spara out per il 25-21 in favore del Bassano. Anche il 4° set è decisamente equilibrato e al primo time out tecnico Brescia conduce 7-8 per un errore in attacco del Brunopremi.com che sin lì aveva sempre condotto seppur solo di massimo un paio di lunghezze. La squadra di Malinov torna avanti sul 13-12 con un muro di Compostella ma dall’altra parte della rete Baldi, ben servita dalla bravissima Treccani, dopo un inizio difficile ha preso le misure del campo e così alla seconda sosta tecnica il Millennium scappa sul 13-16. Bassano ritrova la parità sul 17 pari grazie agli attacchi della coppia Zanon-Guerra, mister Nibbio chiama time out, ma al rientro in campo un errore ospite e un muro di Guerra dopo una gran difesa di Scanavacca ribaltano completamente la situazione e così il Brunopremi.com è avanti 19-17. Brescia resta in partita impattando sul 19 pari e così si va al testa a testa: la squadra di Malinov spreca un paio di palloni per portarsi avanti di due e poi sbaglia clamorosamente per il 22-23 in favore delle lombarde. Non è finita perché Zarpellon impatta con un attacco dal centro (23 pari) mentre nell’azione successiva le leonesse difendono e contrattaccano con un implacabile mani out di Greta Zanon (24-23): sul match point Brescia attacca tre volte con Baldi e sul terzo attacco arriva il gran muro di Compostella per il 25-23 che fa esplodere di gioia le leonesse in campo e i tifosi giallorossi sugli spalti. Il Brunopremi.com vince uno scontro diretto fondamentale e a tre giornate dal termine può essere ancor più arbitro del proprio destino e sicuramente la salvezza da stasera è un sogno che potrebbe davvero diventare realtà. Bassano festeggia, ma la testa va già al prossimo appuntamento in programma mercoledì 30 aprile (a causa dell’impegno in nazionale di Malinov e Guerra) a Porcia contro il Domovip terzultimo.