Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Pubblicato il 26-01-2014 21:28
in Volley | Visto 1.644 volte

Brunopremi.com lotta e combatte, ma vince Montale

Le leonesse giocano una buona partita facendo regalando grandi emozioni nella battaglia contro l'Emilbronzo: alla fine vincono con merito le emiliane grazie alla loro maggiore esperienza

Brunopremi.com lotta e combatte, ma vince Montale

Foto Chiara Vaccari

Il tabellino

Brunopremi.com Bassano – Emilbronzo Montale 0-3 (22-25, 25-27, 21-25)

Brunopremi.com Bassano: Botezat ne, Zarpellon 5, Malinov 2, Pamio 1, Scapati 8, Comunello 3, Zanon G. 3, Guerra 23, Compostella 3, Sgarbossa 2, Stocco ne, Scanavacca (L), Zanon (L). All. Malinov
Emilbronzo Montale: Baldoni, Bottecchi (L), Castellani, Cavani, Fontana, Galli, Magnelli, Manni, Marc, Missaglia, Sassi, Scalabrini. All. Mescoli
Note. Durata set: 23′, 28′, 22′. Battute vincenti: 2/6, errate 4/3. Muri 6/7

Il Brunopremi.com gioca bene e lotta con grande cuore, ma alla fine deve cedere l’intera posta in palio all’Emilbronzo Montale nel delicato scontro salvezza che metteva di fronte la terzultima e la quartultima in classifica. Il match, che come nelle previsioni è stato decisamente molto teso e combattuto, è stato vinto dalla squadra che ha sbagliato meno e che ha avuto dalla sua, ma è inevitabile che sia così e non dev’essere un alibi, maggior esperienza nei momenti chiave, come per esempio alla fine del 2° set, quando il Bassano ha ceduto ai vantaggi un parziale che avrebbe forse potuto segnare la svolta del match. Con questa sconfitta la squadra di Malinov non riesce a staccarsi dalla zona retrocessione vedendo semmai una diretta concorrente per la salvezza allontanarsi e portarsi a quattro lunghezze di vantaggio. Nessun dramma, la strada verso la salvezza è ancora lunga e ricca di possibilità perché c’è un intero girone di ritorno da giocare e molti scontri diretti il Brunopremi.com se li giocherà al PalaBruel. Di sicuro dopo la bella vittoria di 15 giorni fa col Porcia, in casa Bassano si pensava di riuscire a ripetere il colpaccio e invece è andata male. Resta il fatto che anche stasera le ragazze hanno lottato come leonesse e il pubblico sugli spalti non ha solo apprezzato, ma si è anche parecchio divertito per le emozioni regalate dalle due squadre nel corso della serata.

Dopo un inizio di gara decisamente equilibrato e combattuto, il Montale mette a segno il primo allungo del match portandosi sul 5-8 alla prima sosta tecnica grazie soprattutto ad una buona coordinazione muro difesa che manda in tilt i meccanismi offensivi della formazione di mister Malinov. Le leonesse faticano a fare il cambio palla, il tecnico bulgaro prima prova a gettare nella mischia Comuello per Pamio e poi è costretto a chiamare il primo time out discrezionale sul 5-11 per le modenesi. A interrompere il lungo break del Montale ci pensa Greta Zanon con un muro per il 6-11, dopo l’ennesimo attacco difeso dalla squadra ospite, ma in campo la musica non cambia e a condurre è sempre la formazione ospite. Il Brunopremi.com riduce lo svantaggio con un attacco della stessa Zanon e due missili di Anastasia Guerra (9-12), sempre Guerra passa sopra il muro due volte per l’11-13 e poi per il 13-14 su cui puntuale arriva il time out di mister Mescoli. Alla seconda sosta tecnica però due errori bassanesi consentono al Montale di tornare avanti di tre lunghezze (13-16). La neoentrata Elena Zarpellon mantiene a galla le speranze giallorosse con due belle veloci al centro in risposta alle due fast di Magnelli (15-18). Nel finale di set il Bassano si avvicina 18-19 con un attacco di Scapati e un errore ospite, poi la formazione modenese scappa sul 20-24, le leonesse ci provano (22-24), ma è ancora la velenosa fast di Magnelli ad andare a segno per il 22-25 che porta il Montale sullo 0-1.
L’inizio di 2° set è ancora di marca modenese: le giallorosse stavolta soffrono in ricezione e così sul 2-5 mister Malinov è già costretto a provare a interrompere la fuga ospite chiamando il primo time out a sua disposizione. Alla prima sosta tecnica l’Emilbronzo è avanti 4-8, mentre mister Malinov chiama nuovamente a sé le sue ragazze sul 7-13. Un muro della neoentrata Compostella, un ace di Zanon e un attacco di Guerra riportano sotto le bassanesi (10-13) e stavolta è Mescoli a chiamare tempo. Al rientro in campo il Bassano suona la carica con Comunello che mura e attacca per il 14-15 che riaccende le speranze giallorosse. La parità arriva sull’ace di Guerra (16-16), Montale fugge sul 16-19, ma la neoentrata Sgarbossa mura per il 18-19 prima dell’errore di Magnelli che stavolta tira la fast in rete per il 19 pari. Il finale di set è da brividi perché l’Emilbronzo vola ancora sul 19-22, ma Bassano ha ancora la forza di rientrare ed impattare sul 23 pari con la solita Guerra al termine di un’azione interminabile. La stessa Guerra prima sbaglia la palla del 24-23 e poi mette a segno con una bomba quella del 24 pari: ai vantaggi un pallonetto ospite cade a terra per il 25-26, mentre nell’azione successiva un errore in attacco di una straordinaria Guerra sancisce lo 0-2 per la squadra ospite.

Nel 3° set il Brunopremi.com parte con tanta rabbia addosso per la sconfitta nel set precedente: con una partenza a razzo le leonesse si portano sull’8-3 alla prima sosta tecnica. Sul 9-4 però qualcosa in casa Bassano si inceppa e l’Emilbronzo punto dopo punto riduce lo svantaggio impattando sul 9 pari e portandosi addirittura avanti 9-10 con mister Malinov che le prova tutte gettando nella mischia Sgarbossa per Pamio e Comunello per Zanon e chiamando tutti e due i time out a sua disposizione. Da questo momento in avanti le leonesse, pur continuando a lottare, non riescono più ad entrare in partita mentre le modenesi sulle ali dell’entusiasmo volano fino al 21-25 finale che decreta la vittoria del sestetto ospite. Con questa sconfitta le leonesse falliscono l’operazione sorpasso ai danni dello stesso Montale restando al terzultimo posto e consentendo alla formazione emiliana di portarsi a +4 in classifica. La settimana prossima tutti i campionati sono fermi per cui il Brunopremi.com tornerà in campo sabato 8 febbraio quando sarà impegnato nella proibitiva trasferta di Pergine contro il Trentino Rosa secondo in classifica.

    Pubblicità

    Opera EstateMostraCelebrazioni Ponte

    Più visti