Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 10-06-2021 19:15
in Politica | Visto 6.993 volte

Dimissioni ospedaliere

Caso Ulss 7. Roberto Gerin (Lega) replica a Roberto Campagnolo: “Il suo è sciacallaggio politico”. “Al sindaco che si batte per la sua città va fatto l’applauso, altro che dimissioni”

Dimissioni ospedaliere

Foto Alessandro Tich

Niente dimissioni ospedaliere per il sindaco di Bassano del Grappa e presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Ulss n. 7 Elena Pavan. Non se ne parla.
Il capogruppo della Lega in consiglio comunale Roberto Gerin oggi prende le difese del primo cittadino e replica all’ex vicesindaco e attuale consigliere di opposizione Roberto Campagnolo, che ieri, con un comunicato stampa trasmesso alle redazioni, aveva chiesto le dimissioni della Pavan da presidente della Conferenza dei Sindaci medesima.
All’origine dell’attacco politico - come ormai sanno anche i sassi del Brenta - è stata la dichiarazione, per così dire, di “sorpresa” di Elena Pavan che ha appreso solamente dai giornali dell’intenzione dell’Ulss 7 Pedemontana, ovvero del suo direttore generale Carlo Bramezza, di trasferire gli uffici amministrativi dell’Azienda Socio Sanitaria dall’Ospedale di Bassano all’ex Ospedale di Marostica. In altre parole, la presidente della Conferenza dei Sindaci sarebbe stata “bypassata” dalla decisione e più in generale dal decisionismo del DG. Per Campagnolo - come ho già riferito nel mio articolo #Si Cambi - “non si tratta di un problema politico, ma di incapacità soggettiva e personale nel governo delle dinamiche amministrative locali comunali e sovracomunali.”
Apriti Lega. Con una contro-nota stampa inviata oggi, Gerin accusa Campagnolo di “sciacallaggio politico”. Rispetto alla Pavan il capogruppo leghista parla di “Bassano parte attiva su ragionamenti che possono definire scenari nuovi e diversi” e attiva anzi l’applausometro nei confronti “del sindaco che si batte per la sua città”, come dal comunicato che segue:

COMUNICATO

“All’ex vicesindaco Roberto Campagnolo importa che la città di Bassano sia parte attiva su ragionamenti che possono definire scenari nuovi e diversi? Evidentemente no. L’unica cosa che ha a cuore sono le dimissioni del sindaco Pavan” dichiara il capogruppo della Lega di Bassano, Gerin - “Non entra nel merito di una discussione che va fatta nell’interesse della nostra città e del nostro ospedale, ma evidentemente città e ospedale sono anche solo sue a patto che governi il centrosinistra. Quando stai in minoranza devi essere contro, come diceva Totò, a prescindere. C’è un solo termine per definire questo atteggiamento e si chiama sciacallaggio politico. Spero che la minoranza di Bassano del Grappa non sia solo questo, per il bene della nostra città e per il rispetto di una tradizione democratica e civile che Campagnolo ha archiviato. Al sindaco che si batte per la sua città va fatto l’applauso, altro che dimissioni e l’ex vicesindaco ha perso un’occasione.”

Roberto Gerin

Pubblicità

Opera EstateMostraCelebrazioni Ponte

Più visti