Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 25-08-2016 19:06
in Attualità | Visto 2.033 volte

Eppur si muove

Da settembre entra finalmente nel vivo il progetto del Tavolo di Marketing Territoriale per il Marchio d'Area. Tre incontri pubblici a Rosà, Carpanè e Marostica e due workshop sul tema “Fare turismo nell'Area Pedemontana del Brenta”

Eppur si muove

Galileo Galilei mostra il cannocchiale al Doge di Venezia (fonte immagine: mondi.it)

Eppur si muove. Fino a poco tempo fa, per scorgere reali segni di vita nel progetto del Tavolo di Marketing Territoriale, primo passo vero la costituzione del Marchio d'Area, bisognava usare il cannocchiale di Galileo.
Ma da settembre, a quanto pare, si passerà finalmente alla prima fase effettivamente operativa e i lavori entreranno nel vivo. Ne dà notizia l'IPA (Intesa Programmatica d'Area) “Pedemontana del Brenta” che ha attivato il progetto promosso dall'associazione “Territori del Brenta”.
L'apertura delle danze sarà data da una serie di incontri e workshop sul tema “Fare turismo nell'area Pedemontana del Brenta”. “Un vero e proprio “cantiere turistico” - afferma un comunicato dell'IPA - per coinvolgere gli operatori economici, culturali e turistici e definire una strategia comune per mettere in rete e comunicare le risorse che il territorio già possiede, elevandone l’attrattività e la competitività.”
“Dopo l’incontro preliminare di luglio, che ha registrato un’ottima partecipazione di operatori in un clima generale positivo e costruttivo - prosegue la nota -, sono ora programmati tre incontri pubblici e due laboratori di progettazione partecipata per approfondire le principali tematiche e sviluppare gli indirizzi strategici per l’attività futura.”
È previsto il contributo di tre esperti del settore che, in altrettanti incontri aperti al pubblico, si concentreranno su tre aspetti fondamentali del turismo per consentire a tutti di entrare in sintonia con le tematiche trattate e partecipare in maniera più consapevole e produttiva alla fase di sviluppo turistico del territorio.
Si inizierà mercoledì 7 settembre alle 17.30 alla Biblioteca Civica di Rosà (Palazzo Dolfin Casale - via Roma, 3), dove Robert Seppi, esperto di turismo, già direttore dell’Apt di Bolzano, interverrà sul tema “
Il turismo di qualità per un nuovo modello di sviluppo del territorio
”.
Mercoledì 14 settembre alle 17.30 a 
San Nazario - Carpanè, Museo del Tabacco (piazza IV Novembre)
 Stefano Ravelli, presidente Apt Levico Valsugana, approfondirà l'argomento “Collaborare per competere: il prodotto turistico territoriale”.
Infine mercoledì 28 settembre sempre alle 17.30 a 
Marostica, ex Opificio (via IV Novembre, 10)
 si parlerà di “Organizzare e gestire la destinazione turistica
” con Stefan Marchioro, del Dipartimento Turismo della Regione Veneto.
A seguire sono previsti due workshop in cui gli aderenti al Tavolo lavoreranno alla definizione di una roadmap che consentirà di sviluppare tutti gli ambiti necessari ad elevare l’attrattività del territorio.
Il tutto “in un’ottica di turismo sostenibile per offrire un contributo decisivo a quanto sta maturando in seno all’OGD “Terre Vicentine”, l’Organizzazione per la Gestione della Destinazione che, promosso dalla Provincia di Vicenza, mette assieme Comuni, Camera di Commercio, Associazioni di Categoria e operatori turistici in un percorso per sviluppare la gestione unitaria delle funzioni di informazione, accoglienza turistica, promozione e commercializzazione dei propri prodotti turistici”.
Gli incontri sono liberi e gratuiti, per motivi organizzativi è necessario comunicare la partecipazione scrivendo una mail a ipa.pedemontana.brenta@gmail.com entro due giorni prima dell’evento di interesse. Per qualsiasi informazione è a disposizione l’ufficio IAT di Bassano del Grappa.
“Finalmente questo Tavolo è partito, dopo l'incontro a luglio in cui si sono presentati i soggetti interessati ad aderire al progetto - dichiara il copromotore del Tavolo di Marketing Territoriale Roberto Astuni -. Si entra nel vivo con questi incontri con dei professionisti che spiegheranno al Tavolo molti aspetti importanti del processo di costruzione dell'attrattività del territorio. Tutto è finalizzato al Marchio d'Area, secondo gli step che sono stati previsti, per l'individuazione di quella che è la nostra dorsale storico-culturale che poi dovremo saper raccontare per elevarne l'attrattività.”
“Sono contento che l'IPA, con i suoi 17 Comuni più altri due Comuni che non fanno parte dell'Intesa Programmatica d'Area, abbia abbracciato il nostro progetto - conclude Astuni -. Anche se con notevole ritardo rispetto al percorso che avevamo tracciato tre anni fa, ora i risultati ci sono.”

Opera Estate Festival

Senza confini / No borders

Incontro con Marco Paolini, Mario Brunello, Andrea Marcon e Saba Anglana protagonisti dello spettacolo di Operaestate Festival

Più visti