Pubblicato il 13-08-2012 19:01
in Attualità | Visto 1.796 volte
 

Etra: “La raccolta differenziata non va in vacanza”

Ad agosto ormai iniziato, Etra ribadisce un messaggio che da sempre le è caro: non mandiamo in vacanza la raccolta differenziata.
Al culminare della stagione estiva, mentre si sospendono le attività lavorative e in molti si apprestano a partire, per chi rimane o per i turisti che arrivano a trascorrere un periodo di riposo restano valide tutte le buone pratiche di raccolta e consegna dei rifiuti: l'umido va conferito in sacchetti compostabili, il tetrapak assieme a carta e cartone, piatti e bicchieri di plastica con gli imballaggi dello stesso materiale. Ci si ricordi, infine, che i contenitori del vetro accolgono solo il vetro: niente ceramica o vetro pyrex.
Etra garantirà assistenza per tutto il periodo di agosto, e sarà disponibile ai Numeri verdi consueti, che sono: per il servizio idrico, 800 566766, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20; per i rifiuti, 800 247842, con gli stessi orari. Per le sole emergenze è attivo, 24 ore su 24, il numero gratuito 800 013027.
Operativi anche gli sportelli clienti, dal lunedì al venerdì, con i seguenti orari: Asiago (via Fratelli Rigoni Guido e Vasco n. 19) dalle 8.30 alle 13; saranno aperti non solo alla mattina (8.30-13) ma anche al pomeriggio (14.30-17), gli uffici di Bassano (via Colombo n. 90), Cittadella (via del Telarolo n. 9), Rubano (via Galvani n. 1/A) e Vigonza (via Grandi n. 52).
In caso di dubbio sui giorni di raccolta o sulla destinazione dei rifiuti si possono in ogni caso consultare il calendario Etra e il sito www.etraspa.it.
“Sarebbe un peccato - sottolinea Stefano Svegliado, presidente del Consiglio di gestione di Etra - che gli sforzi fatti durante il resto dell'anno, l'impegno messo nella separazione dei rifiuti andassero vanificati. Confidiamo che la raccolta differenziata sia diventata un gesto automatico, una buona abitudine. Gli operatori di Etra resteranno comunque a disposizione delle famiglie, residenti e in visita. Certo, sarebbe bello se gli utenti in partenza si informassero anche sulle regole in vigore nei Comuni o nelle località balneari dove sono diretti. Credo sarebbe un bel gesto di rispetto.”