Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 31-03-2012 19:34
in Attualità | Visto 2.789 volte

La multa del giorno dopo

Parcheggia in piazzetta Angarano in divieto di sosta, e si trova la multa sul parabrezza la mattina successiva davanti a casa. E' l'insolita “esperienza” riferita da un automobilista bassanese

La multa del giorno dopo
Quello che vi stiamo per raccontare ci è stato segnalato da un cittadino bassanese, che ha ricevuto una multa dalla polizia locale per parcheggio in divieto di sosta.
Va detto subito che non c'è nulla da eccepire sulla motivazione della multa: l'automobilista sanzionato, infatti, aveva effettivamente parcheggiato in divieto di sosta ed è lui stesso il primo a riconoscerlo. Quello che invece ha dell'incredibile è la modalità con la quale la sanzione sarebbe stata comminata.
Ma andiamo con ordine: alle 19.25 di mercoledì sera, 28 marzo, il nostro interlocutore ha parcheggiato l'auto in piazzetta Angarano, dove vige il divieto di sosta, per andare incontro alla moglie che arrivava dal centro e con l'intenzione di ripartire dopo 5 minuti.
Come spesso capita, tuttavia, i 5 minuti sono diventati molti di più e dopo circa mezz'ora, alle 20.01, l'automobilista è risalito in macchina senza che vi fosse traccia di foglietti sul parabrezza.
“Mi sono detto: “beh, è andata bene, non ho preso la multa” e sono andato a casa” - riferisce il trasgressore “reo confesso”.
Ma la sorpresa è arrivata la mattina dopo, e di buon'ora.
“Alle 6.50 - continua il racconto dell'autore dell'infrazione - esco per prendere l'auto sotto casa e mi trovo una multa sul parabrezza. Mi chiedo: “ma come, sono sei anni che parcheggio qui, non è in divieto di sosta né tanto meno in disco orario, non l'ho mai presa, che cosa è successo?” Guardo bene la multa e scopro che la multa è della sera prima alle 19.55 in piazzetta Angarano.”
Ergo: se le cose stanno così, si tratta di un fatto davvero insolito. I vigili, cioè, avrebbero evitato di appioppare la multa sul posto, riservandosi di consegnarla “a domicilio”, con effetto retroattivo, in tarda serata o la mattina successiva.
“Dopo questa cosa - conclude il diretto interessato - mi sono sorte alcune domande. E se avessi parcheggiato in garage? Vista la cronologia dei tempi significa che i vigili arrivano nell'area, si segnano le targhe delle auto in infrazione e poi con tutta calma compilano le multe? Da oggi anche il Comune ha aumentato l'efficienza con la consegna a domicilio della multa? Infine mi chiedo: ma tutto questo è corretto, legale e via dicendo?”.
Abbiamo consigliato all'automobilista perplesso di recarsi di persona al Comando dei vigili di via Vittorelli per chiedere spiegazioni. Fosse confermata la dinamica dei fatti, ci troveremmo di fronte a un'altra novità “made in Bassano”: la multa del giorno dopo.

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti