Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Luigi MarcadellaLuigi Marcadella
Giornalista
Bassanonet.it

Lavoro

L’industria alimentare rinnova i contratti

Accordo tra sindacati e imprese del settore: 280 euro in più e modifiche all’orario di lavoro

Pubblicato il 02-03-2024
Visto 7.038 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Prosegue la stagione dei rinnovi contrattuali all’interno delle categorie economiche. Nei giorni scorsi è stato siglato il rinnovo del contratto nazionale dell’industria alimentare tra Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil e le associazioni delle imprese del settore. L’industria alimentare è uno dei pilastri del made in Italy che contribuisce in modo rilevante alle nostre esportazioni: in Italia occupa circa 55mila lavoratori, un quinto dei quali proprio nel Nordest.

Un accordo, valido per il periodo 2023-2027, che tocca in primis la parte salariale, dopo due anni di inflazione a doppia cifra, e che appronta modifiche migliorative sul welfare e sull’orario di lavoro.

Tavolo sindacale per il rinnovo contratto industriale alimentare


Nello specifico ai lavoratori dell’industria alimentare verrà garantito un incremento complessivo di 280 euro in busta paga, con una prima tranche retroattiva a partire dal primo dicembre 2023 (75 euro).

Successivamente nei primi 14 mesi di applicazione contrattuale i lavoratori andranno a recuperare un importo di 170 euro, il 60% dell’aumento totale previsto. Per i casi di mancata contrattazione di secondo livello si aggiungeranno altri 15 euro mensili rispetto a quelli già previsti.

Per la parte welfare è previsto un aumento di 4 euro per il fondo integrativo sanitario Fasa, mentre per il fondo di previdenza complementare Alifond il contributo a carico delle aziende arriverà a 1,5% (+0,3%, equivalente a 6 euro). È stato rafforzato inoltre il fondo a sostegno del congedo di maternità e paternità.

È prevista anche riduzione dell’orario di lavoro, che nel settore alimentare non subiva modifiche, a livello nazionale, da 30 anni. A partire dal 1 gennaio 2026 coloro che svolgono turni di 18 e 21 ore avranno una riduzione di 4 ore, a cui si aggiungeranno altre 4 ore l’anno successivo.

Dal 1 gennaio 2027 la riduzione di 4 ore si applicherà a tutti i lavoratori e le lavoratrici. Le parti si sono impegnate definire future ulteriori intese a livello aziendale con le Rsu per nuove riduzioni dell’orario di lavoro in caso di investimenti tecnologici che potrebbero impattare su produttività e occupazione.

Per i congedi parentali sono aumentate le ore retribuite per l’inserimento al nido e scuola dell’infanzia e per l’accudimento intra-generazionale per i genitori anziani, nonché per donne vittima di violenza. Il rinnovo contempla anche una parte di contrasto alla precarietà attraverso il dimezzamento della percentuale complessiva che passa dal 50% al 25% dei contratti a termine, in somministrazione e in staff leasing.

«L’accordo raggiunto rappresenta un traguardo importante sia per l’incremento economico che per le conquiste ottenute sul piano normativo per valorizzare il lavoro stabile e ben qualificato», hanno commentato tre Segretari generali Onofrio Rota, Giovanni Mininni e Stefano Mantegazza.

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.587 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 10.059 volte

3

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 9.961 volte

4

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.811 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 9.586 volte

6

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 8.322 volte

7

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 7.229 volte

8

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.159 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 3.566 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.621 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.194 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.991 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.416 volte

4

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.452 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.451 volte

6

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.449 volte

7

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.083 volte

8

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.966 volte

9

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.807 volte

10

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.587 volte