Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Teatro

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Mercoledì 30 novembre, al Teatro Remondini, Geppy Gleijeses, Maurizio Micheli, Lucia Poli sul palcoscenico nella celebre commedia di Ronald Harwood

Pubblicato il 29-11-2022
Visto 4.225 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Mercoledì 30 novembre, al Teatro Remondini, si alza il sipario su la nuova stagione teatrale della Città di Bassano, realizzata in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Regionale.
La stagione bassanese ha chiuso la campagna abbonamenti con un incremento del 18% di acquisti rispetto allo scorso anno.
A fare da apripista al cartellone che propone agli spettatori nove proposte da novembre ad aprile sarà Servo di Scena, di Ronald Harwood, per la traduzione di Masolino d’Amico, in una produzione firmata Gitiesse Artisti Riuniti e Teatro Stabile di Catania.

Micheli, Gleijeses e Lucia Poli in Servo di scena

Sul palco del Remondini saliranno Geppy Gleijeses, Maurizio Micheli, Lucia Poli e, insieme a loro, Roberta Lucca, Dacia D’Acunto, Teo Guarini, Antonio Sarasso. Ambientata in Inghilterra negli anni del secondo conflitto mondiale, quella che è considerata tra le commedie più importanti del Novecento racconta la giornata “finale” di un attore, un grande interprete di “Re Lear” sulla scena, ma nella vita seduttore invecchiato e manipolatore (Geppy Gleijeses) affiancato da un aiutante tuttofare (Maurizio Micheli) che rappresenta l’irrazionalità dell’amore, della tenacia, della dedizione al lavoro e al suo capocomico.
Lo spettacolo è un grande inno all’amore per il teatro, all’illusione che la civiltà possa sconfiggere le forze oscure della guerra che incombono tutto intorno. I vecchi attori della compagnia si prodigano a tenere alto il morale degli Inglesi e portano in giro nei teatri il repertorio di William Shakespeare, recitando persino sotto gli allarmi aerei. Sul palcoscenico si trova l’unica ragione di vita del trio che annovera anche una deliziosa interprete in Lucia Poli, signora del teatro italiano nota per le sue graffianti satire, nella parte di Milady. Qui una recensione: shorturl.at/itINW.
Firma la regia Guglielmo Ferro, importante regista italiano che già diresse questa pièce in un’edizione che vide nel ruolo di Sir il padre, Turi Ferro, a cui lo spettacolo è dedicato nel centenario della nascita.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.
Per prenotazioni e informazioni è possibile contattare la biglietteria di Operaestate Festival tel. 0424 524214, aperta martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle ore 14.30 alle 18.30 (eccetto l’8 dicembre).

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.581 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 10.055 volte

3

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 9.875 volte

4

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.808 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 9.502 volte

6

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 8.032 volte

7

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 6.946 volte

8

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.156 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 3.536 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.618 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.192 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.987 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.414 volte

4

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.554 volte

5

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.450 volte

6

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.447 volte

7

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.447 volte

8

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.081 volte

9

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.964 volte

10

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.805 volte