Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Pubblicato il 20-12-2020 09:12
in Magazine | Visto 814 volte

Nelle sale virtuali della biblioteca

La biblioteca civica, in questi mesi dove la priorità è la tutela della salute pubblica, ha spostato le sue sale in video e le attività che prevedono il pubblico in presenza sui canali social. Un plauso a un'offerta di qualità

Nelle sale virtuali della biblioteca

La biblioteca civica di Bassano, riaperta dal 15 dicembre (su prenotazione), come altri enti culturali in questi mesi in cui la priorità è la tutela della salute pubblica ha spostato quasi totalmente le sue sale in video e le attività che prevedono il pubblico in presenza sui canali social, dove sono stati ospitati gli incontri culturali tradizionalmente programmati.
“Pillole di storia”, declinazione per la rete della rassegna “Venerdì storia - incontri sul filo della memoria”, iniziativa ormai storica e seguitissima da appassionati e studenti del territorio curata e condotta dagli storici Paolo Pozzato e Francesco Tessarolo, prosegue la sua attività in video, con videolezioni accompagnate da immagini e filmati su fatti ed episodi di storia del Novecento. L’appuntamento di venerdì 18 dicembre ha guardato alle origini e ai meandri della burocrazia italiana.
Si è concluso giovedì 17 dicembre il programma di “Scrittori da lontano - Quattro autori per quattro generi letterari”, a cura del critico letterario Marco Cavalli; gli scrittori dalla cui opera è stato tratto un libro esemplare del genere, abbinato anche provocatoriamente, sono stati i seguenti: di Oscar Wilde,il ritratto di Dorian Gray- genere fantastico; di Jane Austen Ragione e sentimento - genere rosa; di Aldo Busi, Vita standard di un venditore provvisorio di collantgenere poliziesco; di Walter Tavis, L’uomo che cadde sulla Terra (in luogo dell’annunciato Cristalli sognanti, di Theodore Sturgeon) - genere fantascientifico.
Settimanalmente nel pomeriggio, Anna Branciforti e Fabio Dalla Zuanna hanno offerto a grandi e piccoli la lettura delle storie di Gianni Rodari, scrittore di cui quest’anno si celebra il centenario dalla nascita. Dedicato all’importanza delle prime letture, prosegue online il ciclo "La lettura ad alta voce fin dai primi mesi di vita del bambino”, una serie di incontri rivolti a genitori di bambini 0-3 anni organizzati dalla biblioteca con l'Ulss n. 7 e l’associazione Pediatri di Bassano nell'ambito del progetto nazionale "Nati per Leggere".
C’è anche una nuova proposta, "Tesori svelati. Libri antichi, manoscritti e curiosità tra i fondi della Biblioteca civica", che all’esordio ha svelato un vero tesoro giudicato il libro più bello e prezioso del Rinascimento come L'Hypnerotomachia Poliphili, stampato a Venezia da Aldo Manuzio nel 1449 e nel quarto episodio ha guardato al capolavoro di Collodi, Pinocchio, opera che la biblioteca ha la fortuna di avere in oltre 650 edizioni, italiane e straniere, fin dalla prima del 1883, grazie alla recente donazione dell'artista veneziano Roberto Colussi.
Si è concluso sabato 19 dicembre anche un breve corso in quattro lezioni di scrittura autobiografica, condotto dalla docente Ivana de Togni, intitolato "Leggere con la penna in mano"; infine si è spostato online il gruppo di lettura della biblioteca che si incontra a cadenza mensile “Ex Libris”, che nell’appuntamento del 15 dicembre ha preso in esame l’autobiografia di Michelle Obama intitolata Becoming.
L’augurio di tutti è che il 2021 riveda le sale della biblioteca civica animarsi da vivo, se si risolverà l’emergenza sanitaria; un plauso doveroso va fatto all’impegno profuso dai responsabili e dagli operatori della cultura a stare vicino con offerte di qualità alla cittadinanza, e per aver continuato ad animare una vita culturale cittadina del tutto sguarnita, grazie alle opportunità offerte dalla rete.

Pubblicità

Celebrazioni PonteMostraOpera Estate

Più visti