Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 09-02-2019 08:58
in Teatro | Visto 434 volte
 

L'arte di Mirandolina

Martedì 12 febbraio, a Teatro Remondini, per la rassegna "Teatro cronaca", Silvia Galleramo interpreterà un'inedita Locandiera goldoniana

L'arte di Mirandolina

Silvia Galleramo in una scena di La locandiera o l'arte per vincere

Martedì 12 febbraio, il Teatro Remondini ospiterà La Locandiera o l'arte per vincere, interpretato col ruolo di protagonista da Silvia Galleramo, con Claudio Botosso; l’adattamento della celebre commedia di Carlo Goldoni e la regia sono a cura di Stefano Sabelli.
La produzione del molisano “Teatro del Loto” costituisce il quarto appuntamento della rassegna intitolata “Teatro Cronaca”, e lo spettacolo sarà anticipato, alle ore 18.30, al Color Cafè, da “Abbecedario”, il percorso di avvicinamento alla scoperta della stagione teatrale bassanese che prevede incontri con gli attori protagonisti per approfondire e capire temi e linguaggi del contemporaneo, l’appuntamento è rivolto a giovani sotto i 25 anni.
Un allestimento inedito, per la commedia goldoniana, che sarà ambientata nel territorio terracqueo del delta del Po, e negli anni Cinquanta del Novecento. Mirandolina-Silvia Galleramo sarà dunque una locandiera speciale, padana, da riso amaro, una piccola stella senza cielo che si muoverà in un’atmosfera “acquitrinosa, ispirata ai capolavori del cinema neorealista”, un po’ guareschiana e un po’ “Radiofreccia”.
Sono innumerevoli, le attrici italiane che dal 1753, quando andò in scena per la prima volta la commedia di Carlo Goldoni, hanno interpretato il ruolo di Mirandolina sul palco, tante importanti attrici settecentesche e primo ottocentesche, e poi Adelaide Ristori e Eleonora Duse, e venendo a tempi più vicini a noi Rina Morelli, Valeria Moriconi, Anna Maria Guarnieri, Carla Gravina… Silvia Galleramo è un’attrice molto apprezzata, che ha ricevuto diversi premi per le sue interpretazioni, anche a livello internazionale.
L’appuntamento avrà inizio alle ore 21.
Per le prenotazioni si può rivolgersi alla biglietteria dell’Ufficio IAT: tel 0424-519917 (aperta dal mercoledì al lunedì dalle ore 10 alle 19, il martedì dalle ore 15 alle 19).