Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 01-04-2011 17:23
in Enogastronomia | Visto 3.081 volte

“Asparagi & Vespaiolo”: si alza il sipario

Parte questa sera da “Bauto” la 31° edizione della rassegna enogastronomica dedicata all'asparago bianco di Bassano DOP, con 22 appuntamenti fino a giugno. Il presidente dei ristoratori Dussin: “Stiamo iniziando bene”

“Asparagi & Vespaiolo”: si alza il sipario

Si comincia questa sera, venerdì 1 aprile, da “Bauto”. A Fiorenzo Zanon, già presidente del Gruppo Ristoratori Bassanesi, tocca infatti l'onere e l'onore della serata di esordio di “Asparagi & Vespaiolo”: la rassegna enogastronomica dedicata al principe degli ortaggi del nostro territorio, giunta quest'anno alla 31° edizione.
Seguiranno altri 21 appuntamenti, in altrettanti ristoranti del comprensorio, per un calendario di cene di gala che si protrarrà fino al 13 giugno.
In ciascuno dei 22 ristoranti aderenti alla rassegna, inoltre, sarà possibile - per tutto il periodo della manifestazione - provare il “menù degustazione” a base di asparagi bianchi di Bassano Dop anche per una sola portata. Ciascun locale, inoltre, esporrà la bolla di acquisto degli asparagi: una certificazione sull'origine del prodotto, realizzata in sinergia con il Consorzio per la Tutela dell'asparago bianco di Bassano DOP, a beneficio del consumatore.
“Dopo la presentazione della rassegna in Museo - dichiara a Bassanonet il presidente del Gruppo Ristoratori Bassanesi Sergio Dussin - abbiamo già notato un buon afflusso nei nostri ristoranti di persone che richiedono l'asparago. Anche le prenotazioni per le cene di gala di “Asparagi & Vespaiolo” sono positive. Questo grazie a una rassegna le cui caratteristiche sono state curate nei minimi particolari. Si prospetta un buona affluenza e i colleghi sono entusiasti. Stiamo iniziando bene, la qualità del prodotto è eccellente e per questo dobbiamo ringraziare i produttori. La distribuzione degli asparagi, curata da Mario Chiminazzo, è sempre puntuale. E noi ristoratori siamo tutti uguali, tutti alla pari, prevale in tutti la professionalità.”
Nel frattempo, le nuove iniziative pensate per la rassegna cominciano a fare scuola.
“L'altra sera - continua Dussin - è venuto nel mio ristorante Annibale Toffolo, che è il “guru” della gastronomia trevigiana. Quando ha visto esposta all'ingresso la bolla di acquisto degli asparagi mi ha detto che è una carta vincente per la sicurezza del consumatore, e che sarebbe utile che la stessa iniziativa venisse estesa anche al radicchio di Treviso.”
E intanto l'asparago bianco di Bassano DOP, grazie ai ristoratori bassanesi, supera i confini del comprensorio.
“Domenica presenteremo gli asparagi all'Ente Fiera di Longarone - ci anticipa Dussin -. Domani invece io parto per Roma dove consegnerò due mazzi di asparagi di Bassano al Santo Padre e altri due mazzi al presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco.”

Pubblicità

Natale a Bassano

Più visti