Pubblicato il 07-03-2010 00:59
in Attualità | Visto 1.682 volte

Il giallo bassanese

Sala gremita per il primo dei quattro Incontri senza mistero.

Il giallo bassanese

Sala gremita per il primo dei quattro Incontri senza mistero, la rassegna ideata dalla libreria La Bassanese in collaborazione con il web press MilanoNera, dedicata ai Gialli a Nordest.
Ha inaugurato la kermesse Silvano Ferraro, scrittore, giornalista e redattore del Giornale di Vicenza, che ha presentato il romanzo La fabbrica di Bambini, introdotto da Attilio Fraccaro che del libro è anche l’editore.
Uno scambio dialettico vivace e interessante per raccontare questo esordio in noir, ambientato in un paese immaginario dell’Altopiano di Asiago, dove viene trovato il corpo senza vita di una giovane clandestina proveniente dall’est Europa.
Le indagini dello scrupoloso maresciallo Bellini conducono presto ad una clinica immersa nel silenzio dei boschi dove si congelano embrioni e si sperimenta la clonazione.
Temi d’attualità come la bioetica e l’immigrazione sono quelli di cui si è parlato ieri sera, che Ferraro ha affrontato in chiave narrativa ma coi quali si è confrontato più volte nella sua carriera trentennale di giornalista. Una storia inventata, ci tiene a precisare, ma il salto dalla finzione alla cronaca è breve, e tra i presenti è scattata subito la curiosità per il suo lavoro, che lo ha avvicinato a casi di nera anche molto truci, come quello dell’omicidio di Iole Tassitani, o quello, ancora irrisolto, dei coniugi di Enego.
Gli ingredienti per un’ottima riuscita c’erano tutti, e se l’etica professionale impone di non rivelare alcuni particolari, c’è da credere che in sala più di qualcuno si sarà posto dei quesiti su come vengono condotte alcune indagini e su come e quanto la stampa sia poi nelle condizioni di poter fare informazione.
Preciso e generoso nel raccontare le proprie esperienze come giornalista e come autore, Ferraro si è concesso generosamente alle domande del pubblico, regalando anche qualche anticipazione sul suo prossimo romanzo, che sarà ambientato nel bassanese e avrà come tema centrale vicende di amore e tradimenti.
Prossimo appuntamento giovedì 11 marzo con Paolo Maurensig, col quale si parlerà di giallo esoterico e di massoneria partendo dal suo ultimo romanzo, che ruota attorno al mistero che avvolge di uno dei quadri più conosciuti della storia: la Tempesta di Giorgione.

Eva Massari

    Più visti