Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 07-03-2020 22:22
in Cronaca | Visto 2.711 volte

Virus, si blocca il Nord

Nel nuovo DPCM in emanazione, precluso fino al 3 aprile “ogni spostamento in entrata e in uscita e all'interno dei territori”, salvo indifferibili esigenze di lavoro o emergenze, in Lombardia e in 14 province tra cui Padova, Treviso e Venezia

Solo poche righe per rilanciare la notizia che ormai sta già facendo il giro del mondo, ma che ci interessa da vicino, anzi da vicinissimo. All'articolo 1 del nuovo DPCM (Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministeri) sulle misure urgenti di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 che sta per essere emanato in serata, vengono disposte ulteriori misure restrittive per l'intera Regione Lombardia e per 14 province di altre Regioni tra cui le province di Padova, Treviso e Venezia.
Si dispone di “evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all'interno dei medesimi territori di cui al presente articolo, salvo che per gli spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza”. Seguono altre misure di prescrizione, che in gran parte si richiamano alle già note sospensioni e limitazioni imposte dalle ordinanze dei precedenti DPCM in materia. La clamorosa novità è rappresentata quindi dalla “chiusura” dei territori indicati, sia in entrata che in uscita, e dall'impossibilità a muoversi all'interno degli stessi se non per le motivazioni indifferibili già descritte.
Le disposizioni contenute nel decreto produrranno il loro effetto a partire da domani, domenica 8 marzo, e saranno efficaci fino a venerdì 3 aprile.

Libertà è Parola

Libertà è Parola: “Scuola: tra passato e futuro” Intervista a Gianni Zen

Nelle emergenze, come nel quotidiano, il tema della #scuola ritorna sempre: infrastrutture, didattica, qualità e molto altro. Col nostro ospite,...

Più visti