Sant'Eusebio
Sant'Eusebio

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Salute

Elementare, Watson

Donato all'Ospedale di Bassano dall'associazione San Bassiano onlus il software Watson, indicato per la diagnosi del tumore alla prostata. Il Dg Roberti: “Diagnosi accurate e interventi mirati e mininvasivi, un sistema all'avanguardia”

Pubblicato il 30-01-2016
Visto 4.615 volte

Sant'Eusebio

“Una donazione che permette al nostro Ospedale di crescere”, dichiara il direttore generale dell'Ulss 3 Giorgio Roberti, presentando la novità alla stampa.
Il riferimento è al sofisticato software Watson Elementary, donato all'Ospedale San Bassiano dall'associazione San Bassiano onlus grazie alla generosità e al sostegno di un gruppo di aziende del territorio.
Il software, in arrivo dall'Olanda, è un'avanzata tecnologia applicata alla diagnosi del tumore alla prostata.

La conferenza stampa col Dg dell'Ulss 3 Giorgio Roberti e i primari dei reparti ospedalieri interessati all'applicazione del software

Il sistema è infatti in grado di eseguire una analisi quantitativa “multi-parametrica” degli esami di RM (Risonanza Magnetica) della prostata, con l'obiettivo di identificare e localizzare le aree potenzialmente maligne all'interno della ghiandola prostatica tramite l'impiego di una mappa colorimetrica, in relazione al loro grado di malignità e alla loro estensione.
Identificate le aree sospette grazie alla Risonanza, per confermare la presenza del tumore e poter pianificare la terapia più appropriata, bisogna effettuare delle biopsie mirate cosiddette “stereotassiche”. Le biopsie prostatiche, nella stragrande maggioranza dei casi, vengono eseguite sotto guida ecografica.
Per poter trasferire l’informazione di localizzazione dell’area sospetta dalla RM sulle immagini ecografiche è necessario un software che permette di fondere gli studi e consentire una biopsia prostatica stereotassica di precisione.
“Il cittadino, grazie a Watson - afferma ancora il Dg Roberti -, sarà quindi sottoposto ad una diagnosi maggiormente accurata ed il trattamento conseguente sarà mirato, puntuale e mininvasivo. Un'ulteriore garanzia a tutela del malato che si presenta presso la nostra struttura sanitaria.”
Questo software è già da alcuni anni in uso clinico presso i più importanti centri europei ed è giunto all’Ospedale di Bassano in anteprima nazionale grazie alla donazione.
Si tratta di una acquisizione importante, proprio per la patologia a cui si riferisce. Il tumore della prostata è infatti il tumore più diffuso nella popolazione maschile con circa 43.380 nuove diagnosi in Italia nel 2013, ovvero 146 nuovi casi l’anno ogni 100.000 uomini.

Più visti

1

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.177 volte

2

Attualità

01-07-2022

Il Ponte dei Pugni

Visto 6.524 volte

3

Attualità

28-06-2022

Battaglione Sammarco

Visto 6.323 volte

4

Attualità

30-06-2022

Bollettino di guerra

Visto 6.310 volte

5

Attualità

29-06-2022

Campione d’Europa

Visto 6.218 volte

6

Politica

29-06-2022

El mondo roverso

Visto 6.045 volte

7

Attualità

01-07-2022

110 e lode

Visto 5.966 volte

8

Politica

02-07-2022

Tempesta nel Deserto

Visto 4.890 volte

9

Imprese

02-07-2022

F.lli Campagnolo approva il miglior bilancio di sempre

Visto 4.390 volte

10

Sociale

29-06-2022

La memoria dell’acqua

Visto 2.621 volte

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 11.182 volte

2

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.177 volte

3

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.534 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 8.180 volte

5

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.738 volte

6

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.347 volte

7

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.297 volte

8

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.266 volte

9

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.177 volte

10

Cronaca

15-06-2022

Notte di fuoco

Visto 7.111 volte