Pubblicità

Pubblicato il 07-10-2013 10:58
in Altri sport | Visto 3.356 volte

Corrado Fontana e Nicola Arena vincono il 30° Rally Città di Bassano

A Paolo Oriella e Sandra Tomassini, il "Rally Nazionale", gara abbinata alla trentesima edizione della gara con titolarità internazionale.

Corrado Fontana e Nicola Arena vincono il 30° Rally Città di Bassano

Corrado Fontana e Nicola Arena (Foto Roberto Bosca)

Sulla carta doveva essere una gara combattuta degna di festeggiare nel migliore dei modi un traguardo importante per la Bassano Rally Racing quale quello dell’edizione del trentennale e assegnare all’ultimo chilometro il titolo del campionato nazionale che al momento si dimostra il più “in forma” per qualità di vetture e piloti ossia l’IRC.
E così è stato. Il palco d’arrivo del 30° Rally Internazionale Città di Bassano ha accolto i vincitori della gara e anche del titolo. Corrado Fontana e Nicola Arena hanno stappato una bottiglia di spumante dal gusto particolare perché frutto di una gara condotta fin dall’inizio con grinta e conclusasi nel migliore dei modi con la conquista tra l’atro anche del quarto titolo IRC per il pilota comasco (il portacolori della Thunderbird si era già imposto nelle edizioni 2002, 2005 e 2006).
A contendersi matematicamente il titolo erano in quattro con Porro a fare da terzo intruso ma è bastata una prova, quella inedita di Caupo, questa mattina, sotto la pioggia per capire che il discorso sarebbe stato un discorso a due: tra Felice Re (Scuderia Etruria) e Fontana appunto. Il primo si aggiudica il primo tratto cronometrato ma il secondo limita il ritardo a soli 6”4. Fuori dai giochi, salvo imprevisti, Manuel Sossella (Mediatica) che lamenta problemi di appannamento del vetro che ne limita la visibilità e gli costa un ritardo che sfiora i due minuti e mezzo, così pure Porro (Bluthunder Racing) che non va oltre un settimo assoluto.
Si prosegue con la prova del Monte Grappa e Fontana prende in mano la situazione infilando sette successi consecutivi che lo portano a concludere la gara con un tempo totale di 1 ora 19’36”5 e un vantaggio su Re-Bariani di 34”4. Gara d’attacco quella di Manuel Sossella che immediatamente reagisce al guaio e prova su prova finisce per recuperare parte del gap e andare ad occupare la quarta piazza.
Lo precede in classifica Paolo Porro che va dividere il il terzo gradino del podio con il suo navigatore Walter Nicola e che ha deciso di partecipare al Bassano in vista del prossimo appuntamento del TRA, campionato che lo vede leader provvisorio. Stefano Albertini e Simone Scattolin su Peugeot 207 della Twister Corse chiudono al quinto posto ma soprattutto si aggiudicano il campionato IRC riservato alle S2000 grazie anche a prestazioni cronometriche davvero notevoli. Così come degni di nota sono stati i tempi fatti segnare da Andrea Crugnola che con Michele Ferrara (Scuderia Etruria) si aggiudica la serie riservata alla classe R3C.
Un po’ sotto tono la gara di Gigi Fontana, papà di Corrado, e Roberto Mometti (Bluthunder Racing) comunque ottavi. In ambito Mitropa Cup, campionato per cui il rally di Bassano è anche valido, nona posizione assoluta oltre che miglior pilota della serie mitteleuropea è Bernd Zanon, con Francesco Orian alle note (Vimotorsport), autore tra l’altro di riscontri cronometrici assoluti.
Chiude tra nei top ten Stefano Capelli in coppia con Marco Bergonzi su Peugeot 207 della Giesse Promotion. Tornando in ambito IRC ad Andrea Dal Ponte (navigato Enrico Tessaro – sc. Etruria) va il titolo di classe S1600. Il pilota di Thiene, forse, se non avesse percorso questa mattina ben otto chilometri in mezzo alla nebbia forse avrebbe potuto puntare alle prime dieci piazze dell’assoluta.
Rudy Michelini (sc. Movisport), sebben costretto si è imposto al ritiro già nella prima prova si è imposto nella classifica di campionato del Trofeo Clio.
Sul palco d’arrivo a Fabio Grimaldi stato consegnato il Trofeo “Loris Roggia” riservato al navigatore under 25 miglior classificato, e con il suo pilota Giacomo Scattolon ha diviso anche il Trofeo “Alessandro Bordignon” in quanto miglior equipaggio Under 25 classificato. I due meglio non potevano festeggiare anche il successo di classe R2 nell’IRC. Gara combattuta e selettiva con 47 equipaggi che hanno raggiunto in palco d’arrivo.

Classifica finale 30° Rally Internazionale Città di Bassano: 1. Fontana-Arena (Ford Focus Wrc) in 1:19'36.5; 2. Re-Bariani (Citroen C4 Wrc) a 34.4; 3. Porro-Brusadelli (Ford Focus Wrc) a 1'57.9; 4. Sossella-Nicola (Ford Fiesta Wrc) a 3'14.8; 5. Albertini-Scattolin (Peugeot 207 - S2000) a 3'59.2; 6. Crugnola-Ferrara (Renault Clio R3) a 6'02.7; 7. Asnaghi-Castelli (Renault Clio Sport R3) a 6'28.3; 8. Fontana-Mometti (Ford Focus Wrc) a 7'22.3; 9. Zanon-Orian (Renault Clio - S 1600) a 7'31.8; 10. Capelli-Bergonzi (Peugeot 207 - S2000) a 7'35.3


Rally Nazionale
Paolo Oriella e Sandra Tomassini su Peugeot 207 S2000 si sono aggiudicati il rally Nazionale Città di Bassano edizione 2013, gara abbinata alla trentesima edizione della gara con titolarità internazionale.
I portacolori della scuderia Hwk Racing Club si sono aggiudicati cinque delle sei prove in programma e hanno prontamente saputo reagire all’intoppo che ancor prima della partenza della prima speciale gli è costato una penalità di venti secondi. All’uscita dal parco assistenza sono stati intralciati da una vettura civile cosa che gli è costato un ritardo di due minuti alla presentazione al controllo orario di uscita.
Il gap dei venti secondi è stato presto recuperato anche se va dato pieno merito a Davide Pellizzari e Paolo Poggiana di aver dimostrato determinazione e maturità. Il pilota, pure lui portacolori del sodalizio bassanese, era al debutto con una vettura Super 2000 e quindi prima ha cercato il giusto feeling, poi ha voluto tenere il passo dell’avversario e nelle fasi finale ha provato ad attaccare.
Non c’è riuscito la comunque sia la seconda piazza è comunque un risultato di tutto rispetto. Alla fine il distacco tra i due è di soli 19”9 su oltre 55 minuti di gara totali. Il terzo gradino del podio è andato a Tobia Gheno e Martina Gheno su Renault New Clio R3 della scuderia Motorgroup bravi a tenere il passo dei due che li hanno preceduti al traguardo, così come merita menzione la quarta piazza di Cristian Chemin e Martina Stizzoli (Chemin Rally Team), quarti con la piccola Peugeot 106 16V che hanno preceduto le più potenti vetture di classe FA7 degli equipaggi Casarotto-Da Meda (Best Racing Team), Campagnolo-Croda (Rally Team) e Nicoletti- Nicoletti (Scuderia Palladio).
L’ottava piazza è andata a Michele Griso e Alessandro Lucato su Citroen C2 Vst della Play Sport che hanno preceduto la Peugeot 106 della coppia Lusa-Disegna (Hawk Racing Club) e Basso-Pizzol (Vimotorsport). La gara, voluta dalla Bassano Rally per permettere anche ai titolari di Licenza “C Nazionale” di partecipare in un certo qual modo all’edizione del trentennale (la gara, essendo iscritta a calendario internazionale non prevedeva la partecipazione di piloti con tali caratteristiche) è stata un successo con ben 47 adesioni e, sebbene ridotta nel chilometraggio, si è rivelata selettiva e combattuta. Al traguardo 38 vetture.

Classifica finale Rally Nazionale Città di Bassano 2013: 1. Oriella-Tommasini (Peugeot 207 -
S2000) in 55'12.1; 2. Pellizzari-Poggiana (Peugeot 207 - S2000) a 19.9; 3. Gheno-Gheno (Renault
New Clio R3) a 3'17.3; 4. Chemin-Stizzoli (Peugeot 106 16V) a 4'03.2; 5. Casarotto-Da Meda (Renault
Clio) a 4'44.5; 6. Campagnolo-Croda (Seat Ibiza Gti) a 4'56.6; 7. Nicoletti-Nicoletti (Renault Clio) a
5'29.9; 8. Griso-Lucato (Citroen C2 Vts) a 5'40.7; 9. Lusa-Disegna (Peugeot 106) a 6'24.2; 10. Basso-
Pizzol (Renault Clio Rs) a 6'28.4;

Pubblicità

Natale a Bassano

Più visti