Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 10-07-2015 00:05
in Cronaca | Visto 3.942 volte

Violenta lite e accoltellamento in macelleria

Il grave fatto in serata alla macelleria islamica Al Atlas in via Ca' Baroncello a San Giuseppe di Cassola. Scoppia un litigio tra un cliente e il macellaio, entrambi algerini. Il cliente accoltella e ferisce il commerciante, poi viene arrestato

Violenta lite e accoltellamento in macelleria

La macelleria di Ca' Baroncello teatro dell'episodio che poteva sfociare in tragedia (foto Alessandro Tich). Nel riquadro l'arrestato, Trief Merouane

Un violento diverbio sfociato in un accoltellamento.
E' il grave fatto accaduto in serata, poco prima delle 19, alla macelleria islamica Al Atlas ubicata al civico 26 di via Ca' Baroncello a San Giuseppe di Cassola, di fianco al frequentato Bar Patagonia.
Tutto è cominciato quando tra il titolare della macelleria, algerino, e un cliente del negozio, suo connazionale, è scoppiata una animata discussione.
Dopo le parole grosse i due sono venuti allo scontro fisico. Ad avere la meglio è stato il cliente che ha afferrato un coltello di grosse dimensioni dal bancone di vendita e ha sferrato un fendente all'emitorace posteriore sinistro del contendente. Il commerciante è rimasto ferito nella zona sotto ascellare.
La ferita da taglio non sarebbe penetrante e il ferito, successivamente trasportato all'Ospedale, non sarebbe in pericolo di vita.
E' stato lo stesso macellaio, sanguinante, a lanciare l'allarme al vicino Bar Patagonia. Sono stati subito allertati i carabinieri, accorsi immediatamente sul posto con due pattuglie del Nucleo Operativo Radiomobile di Bassano del Grappa e della stazione di Romano d'Ezzelino. Il tempestivo intervento dei militari ha impedito che la lite degenerasse in tragedia. I due nordafricani sono stati fermati e ricondotti alla ragione. Il macellaio è stato sottoposto alle prime cure dai sanitari del Suem 118 e quindi trasportato in codice rosso al San Bassiano. Mentre l'accoltellatore, preso in consegna dai carabinieri, è stato accompagnato in caserma dove è stato interrogato e quindi arrestato per il reato di lesioni personali gravissime aggravate dall'uso delle armi.
Si tratta di Trief Merouane, 42anni, nato in Algeria, a quanto pare cliente abituale della macelleria islamica.
Come appurato dai militari, la lite è scoppiata per futili motivi legati al prezzo dei prodotti in vendita nel negozio. L'arrestato è a disposizione dell'autorità giudiziaria, dinanzi alla quale dovrà comparire per il rito direttissimo.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti