Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 27-07-2010 17:03
in Politica | Visto 2.844 volte

E Finco riattacca Cimatti

“Bretella Ovest, basta con le bugie del sindaco”. "Cimatti non si è confrontato coi cittadini". “La soluzione migliore per collegare Bassano e Padova è la bretella a est”

E Finco riattacca Cimatti

Nicola Finco (Lega): "Sulla bretella la maggioranza di Bassano si sta spaccando"

Nicola Finco, consigliere leghista di maggioranza in Regione e di minoranza in Comune a Bassano, ridà fuoco alle polveri sulla patata bollente di questa estate 2010: il progetto della Bretella Ovest che dovrebbe ridurre i tempi di percorrenza tra Bassano e Padova.
In vista del consiglio comunale straordinario sull'argomento, convocato a Bassano per venerdì 30 luglio alle 18.30, e all'indomani dell'incontro alla Centrale Idroelettrica di San Lazzaro tra le 18 Amministrazioni comunali e le categorie economiche del Bassanese e del Padovano favorevoli al progetto, l'esponente leghista prende nuovamente di mira il sindaco Stefano Cimatti.
“Se il sindaco Cimatti ha convocato il prossimo consiglio comunale per venerdì - afferma Finco in una nota trasmessa dall'Ufficio Stampa della Lega in Regione - è perché si è trovato in difficoltà nella seduta della settimana scorsa e soprattutto perché è stato incalzato dalla Lega, altrimenti non si sarebbe mosso”.
“Ricordo - spiega il consigliere bassanese del Carroccio - che mentre gli altri comuni, come Rosà e Tezze, hanno nelle scorse settimane presentato le osservazioni al PTCP, Bassano ha aspettato l’ultimo minuto, dandosi solo una settimana di tempo per proporre le proprie valutazioni. Ritengo scorretto e vergognoso, da parte del sindaco Cimatti, l’essersi schierato a favore di una soluzione piuttosto che di un’altra sulla stampa, senza aspettare il parere del consiglio comunale. Faccio presente che la sua maggioranza si sta spaccando su questo tema, ed esiste il rischio che venerdì venga portata in consiglio una proposta confusa, per cui realizzare la bretella a ovest o a est sia indifferente”.
“Vedremo - continua Finco - se Cimatti avrà il coraggio di portare in consiglio la sua proposta di bretella ad ovest, come va dicendo alla stampa, o se sarà costretto ad un documento ambiguo e annacquato, considerati i problemi interni alla maggioranza. Detto questo, penso che Cimatti dovrebbe dimostrare un minimo di senso democratico, dal momento che ha sempre sostenuto di voler instaurare un confronto costruttivo con i suoi cittadini: vorrei sapere quante volte ha incontrato il quartiere Prè (interessato dalla bretella ovest), visto che un mese fa il presidente di quartiere aveva lanciato un grido d’allarme per avere un riscontro. Il quartiere Prè, infatti, è già vessato dalla presenza del biodigestore e del campo nomadi”.
“Basta - prosegue Finco - con le bugie di Cimatti: come ha confermato l’assessore Renato Chisso, questa non è un’opera inserita nel piano triennale degli interventi per l’adeguamento della rete viaria della Regione Veneto, bensì una semplice proposta per il piano Anas: oltretutto non è un progetto ma una bozza di studio di fattibilità senza alcun finanziamento. Il casello di Bassano Ovest della Superstrada Pedemontana Veneta non è stato spostato, come afferma Cimatti, in previsione della bretella ovest, e questo è stato anche verbalizzato nella seduta di commissione regionale da parte dell’ingegner Vernizzi”.
Il consigliere leghista, presidente della Commissione Ambiente, si concentra, infine, sulla questione ambientale: “La bretella ovest dovrebbe passare per il Parco delle Rogge, tutelato dalla Regione: se questa strada venisse costruita, sia in trincea che in piano campagna, decadrebbe il vincolo ambientale, aprendo di fatto la porta ai cavatori.”
“Pertanto - conclude Finco - mi complimento con i consiglieri comunali del ‘Gruppo Cittadini per Bassano’ per la presa di posizione a tutela dell’ambiente e del territorio, in considerazione del fatto che la soluzione migliore per il collegamento tra Bassano e Padova sia la bretella ad est”.
Il resto alla prossima puntata: il consiglio comunale di venerdì, appunto.

Pubblicità

MostraCelebrazioni PonteOpera Estate

Più visti