Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 09-06-2010 03:02
in Cronaca | Visto 4.744 volte

Ex Macello, crollati il tetto e i ponteggi

La struttura ha ceduto in due punti attorno alle 14.30. Crollate anche le impalcature del cantiere sul lato che guarda il Brenta. Nessun ferito, notevoli i danni alle cose

Ex Macello, crollati il tetto e i ponteggi

L'ex Macello pochi minuti dopo il crollo (foto Alessandro Tich)

Il boato è stato avvertito dai residenti della zona questo pomeriggio attorno alle 14.30.
Il tetto dell'ex Macello, l'edificio in ristrutturazione nell'omonima via sul lungobrenta tra i due ponti a Bassano, ha improvvisamente ceduto in due punti. Il crollo, a sua volta, ha provocato il cedimento di una parte dei ponteggi sul lato est del cantiere edile, che sono caduti sulla riva del fiume. Il resto delle impalcature, sul medesimo lato, è rimasto in bilico verso l'esterno.
Accorsi immediatamente sul posto gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco del distaccamento di Bassano, che con l'ausilio di un'autogru hanno scandagliato la zona del crollo per verificare se nell'area danneggiata ci fossero persone. Fortunatamente, i controlli hanno dato esito negativo. Notevoli, invece, i danni alle cose.
Tutte le strade di accesso a Via Macello sono state bloccate al transito di pedoni e auto per permettere il sopralluogo delle squadre di intervento. Attorno alle 16 sono giunti anche gli operai dell'impresa edile Mubre, titolare del cantiere, per le operazioni di rito. Sul posto anche l'assessore comunale ai lavori pubblici Dario Bernardi.
Ancora da stabilire le cause del crollo: saranno oggetto della perizia dei vigili del fuoco.
La zona è rimasta off-limits per l'ulteriore rischio di crollo dei muri e dei ponteggi pericolanti. Tra i primi interventi da effettuare ci sarà l'abbattimento delle murature e impalcature instabili e il consolidamento delle altre strutture.
L'ex Macello di Bassano è di proprietà della famiglia Bonotto di Molvena che dopo avere acquisito l'edificio aveva iniziato i lavori di ristrutturazione per la realizzazione di un nuovo centro culturale multifunzionale gestito da una Fondazione di cui Luigi Bonotto e l'ispiratore. L'ambizioso progetto di recupero dell'ex Macello prevede l'installazione di archivi, spazi per mostre e collezioni di arte contemporanea, laboratori e residenze per artisti, spazi per incontri.
Un investimento milionario che deve ora far fronte alla nuova, improvvisa emergenza.
In serata il Comune di Bassano del Grappa ha diffuso un comunicato nel quale si informa che “a seguito al crollo del lato sud del tetto dell’ex macello comunale, edificio ora di proprietà privata dell’Archivio Bonotto srl, e dopo il soccorso tecnico dei Vigili del Fuoco, l’Amministrazione comunale ha emesso una ordinanza in base alla quale, per motivi di sicurezza, il lato sud di via Macello, nella vicinanza della struttura, sarà chiuso al traffico sia veicolare che pedonale."
"L’ordinanza - informa ancora l'Amministrazione comunale - invita la proprietà a rimettere con urgenza in totale sicurezza il manufatto, dopodichè la strada potrà essere riaperta.”
Altre immagini sul crollo dell'ex Macello nella nostra photogallery correlata a questo articolo.

Pubblicità

Canova

Più visti