Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 23-05-2010 03:11
in Politica | Visto 2.621 volte
 

Lega Nord: “Bretella Bassano-Limena, tra Cimatti e Beraldin opposte vedute”

Il gruppo consiliare bassanese della Lega replica alle “espressioni di sconforto” del sindaco Cimatti sullo stop all'infrastruttura votato dal Consiglio Provinciale. “Dimentica Beraldin, che ha votato sì all'emendamento della Lega"

Lega Nord: “Bretella Bassano-Limena, tra Cimatti e Beraldin opposte vedute”

Consiglieri leghisti in un gazebo. In piedi, primo a sinistra, Nicola Finco. Al centro, seduto, Luciano Todaro.

E' ormai polemica aperta in campo politico sul clamoroso “stop” votato dal Consiglio Provinciale di Vicenza alla realizzazione della bretella stradale Bassano-Limena, conosciuta anche come Bretella Ovest.
In merito alle dichiarazioni a mezzo stampa del sindaco di Bassano Stefano Cimatti, che ha espresso il proprio “sconforto” per l'esito della votazione sull'infrastruttura, i consiglieri comunali bassanesi del gruppo Lega Nord-Liga Veneta Tamara Bizzotto, Nicola Finco e Luciano Todaro hanno trasmesso in redazione un comunicato congiunto.
“Leggendo le dichiarazioni del Sindaco Cimatti in merito allo stop alla Bretella Bassano-Limena, dato qualche giorno fa, a grandissima maggioranza dal Consiglio Provinciale di Vicenza - dichiarano i tre consiglieri leghisti - ci è venuta a mente la mitica figura del dio romano Giano Bifronte, che guardava con duplice sguardo le situazioni che gli si presentano. Probabilmente dimenticando la presenza del Presidente del Consiglio comunale di Bassano Mauro Beraldin in Provincia, il quale ha espresso voto favorevole all’emendamento proposto dalla Lega Nord, il nostro Sindaco ha espresso dichiarazioni di amarezza e sconforto.”
“E’ da sottolineare - prosegue la nota - che, finora, i nostri due amministratori erano andati d’amore e d’accordo sulle principali questioni del territorio (fin qui affrontate con scarsi risultati) e ci pare alquanto strano che siano su posizioni diametralmente opposte sul tema bretella.
La modifica del tracciato, oltre a correggere situazioni poste al di fuori dei nostri confini comunali, sanerà, e non di poco, la situazione di Quartier Prè alla quale la Lega Nord di Bassano aveva prestato parecchia attenzione, anche in passato, esprimendo più volte preoccupazione per le condizioni estremamente disagiate per gli abitanti di quel Quartiere, ormai rassegnati a qualsiasi decisione presa sopra le loro teste.”
“Mal comprendiamo quindi - affermano ancora Bizzotto, Finco e Todaro - la discrasia tra i due importanti rappresentanti della maggioranza di sinistra che governa Bassano e ci poniamo qualche domanda: i due non si parlano? Hanno opposte vedute sulle iniziative per Bassano? Come mai non è stato concordato tra i due questo voto in Provincia le cui conseguenze riguardano così seriamente Bassano?”
“In attesa di conoscere le risposte ai quesiti posti - conclude il gruppo consiliare della Lega Nord - comunichiamo al Sindaco che il voto espresso in Provincia è stato espresso da una maggioranza di voti tale da lasciar cadere ogni sospetto sulla bontà di questa decisione e che non si tratta di uno “stop”, come da lui paventato, bensì di un prologo ad un miglioramento progettuale, che non potrà che portare benefici alla nostra zona.”