Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 01-02-2016 20:22
in Attualità | Visto 2.662 volte

La squadra di Roberti

Completamente rinnovata la Direzione aziendale dell'Ulss 3. Bortolo Simoni e Francesco Favretti i nuovi direttori sanitario e amministrativo. Il bassanese Alessandro Pigatto torna all'incarico di direttore dei Servizi sociali

La squadra di Roberti

Da sin.: i direttori Alessandro Pigatto, Bortolo Simoni, Giorgio Roberti e Francesco Favretti

In termine tecnico, si chiama spoils system: e cioè i dirigenti che cambiano con il cambiare dell’amministrazione.
Il direttore generale dell’Ulss 3 dott. Giorgio Roberti, insediatosi il 1° gennaio alla guida dell’Azienda Socio Sanitaria di Bassano del Grappa, ha totalmente rinnovato - presentandola oggi - la squadra della Direzione aziendale, i cui tre componenti subentrano al dr. Enzo Apolloni (direttore sanitario), all’avv. Gianluigi Barausse (direttore amministrativo) e alla dott.ssa Alessandra Corò (direttore dei servizi sociali).
Il nuovo direttore sanitario è il dr. Bortolo Simoni, nato a Transacqua (Tn), laureato in Medicina e Chirurgia, proveniente dall’Azienda Ulss 8 di Asolo dove ha rivestito l’incarico di direttore generale dal 2013 al 2015.
Il nuovo direttore amministrativo è il dott. Francesco Favretti, nato a Belluno, laureato in Statistica con indirizzo economico aziendale, già direttore amministrativo per 9 anni dell’Istituto Zooprofilatico Sperimentale delle Venezie e dell’Azienda Ulss 1 di Belluno negli ultimi tre anni.
Il dott. Alessandro Pigatto, bassanese, laureato in Psicologia, è infine il nuovo Direttore Sociale e della Funzione Territoriale, incarico già coperto dallo stesso dal 2013 al 2015 all’Ulss 16 di Padova. Per il dott. Pigatto è un ritorno nella sua città: era già stato infatti Direttore dei Servizi Sociali dell’Ulss di Bassano dal 1995 al 2001.
Tra gli obiettivi strategici della nuova Direzione Aziendale: il miglioramento dell’accoglienza, della logistica e dell’organizzazione del Pronto Soccorso; la riduzione delle liste di attesa attraverso anche prestazioni in orario serale, pre-festivo e festivo e l’implementazione delle Medicine di Gruppo integrate sul territorio.
I nuovi vertici dell’Ulss si propongono inoltre di “lavorare in sinergia con il territorio ed in particolare con i sindaci, interlocutori fondamentali per conoscere i bisogni del territorio e per promuovere iniziative di miglioramento dei Servizi Socio sanitari” e di “prestare attenzione alla umanizzazione delle cure, dei Servizi offerti oltre che all’ascolto della cittadinanza”.

Più visti