Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 02-12-2009 02:24
in Attualità | Visto 4.558 volte

E Bassano lancia il Cinquecentenario di Jacopo

Approvato dalla giunta comunale il programma definitivo delle celebrazioni per i 500 anni dalla nascita di Jacopo Bassano. Tra gli eventi in calendario: due grandi mostre, un convegno internazionale e una mostra sui “Bassano ai raggi X”

E Bassano lancia il Cinquecentenario di Jacopo

Jacopo Bassano, "La pesca miracolosa" (1545, particolare). Washington, National Gallery of Art

Mentre a Castelfranco Veneto è ormai conto alla rovescia per il taglio del nastro della mostra-evento per il Cinquecentenario di Giorgione, a Bassano del Grappa parte ufficialmente la macchina organizzativa delle manifestazioni per il Cinquecentenario di Jacopo Bassano, ovvero Jacopo da Ponte.
La giunta comunale ha infatti approvato il programma definitivo delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla nascita del sommo pittore bassanese.
L'evento - che avrà la durata di tre anni, con il completamento del calendario nel quarto anno, per la mancanza di documenti certi relativi alla data di nascita dell'artista - segue di 18 anni la memorabile esposizione antologica su Jacopo Bassano allestita al Museo Civico e successivamente al Kimbell Art Museum di Forth Worth, nel Texas (USA).
Rispetto a quella precedente manifestazione, “Jacopo Bassano 500” approfondirà l'ultima attività del grande artista, la sua collaborazione con i quattro figli pittori e la presenza importante dei Bassano sul territorio veneto e italiano.
Il programma definitivo, per il 2010-2011, prevede diverse iniziative.
Prima fra tutte la mostra “Jacopo Bassano 500 anni”, in agenda dal 6 marzo al 2 giugno 2010 al Museo Civico, che proporrà un'esposizione di straordinarie opere provenienti da importanti musei italiani e del mondo: dal Louvre al Kimbell Art Museum di Forth Worth e dai musei di Belle Arti di Berlino e Budapest alle Gallerie dell'Accademia di Venezia.
Una seconda mostra, organizzata con le diverse Soprintendenze ai Beni Storici e Artistici delle province venete, è in programma dal 9 dicembre 2010 al 27 marzo 2011: si intitolerà “Bassano ai raggi X” e ricostruirà - con l'ausilio dei rilievi radiografici - l'attività di Jacopo e dei figli Francesco e Leandro a partire dagli anni '60 del Cinquecento.
Altro evento-clou del programma 2010 sarà il convegno internazionale di studio “Jacopo Bassano, i figli, la scuola e l'eredita”, in calendario dal 9 al 12 dicembre.
In occasione del Cinquecentenario sarà messo a disposizione del pubblico il catalogo delle collezioni dei Bassano in lingua italiana e inglese, oltre ai cataloghi delle collezioni su supporto cartaceo, elettronico e multimediale.
Spazio alla tecnologia avanzata: si potranno seguire le mostre utilizzando i-pod di ultima generazione e saranno approntati strumenti per presentazioni interattive e visite virtuali, via web, delle esposizioni.
Saranno inoltre individuati dei percorsi turistico-didattici sul territorio per l'individuazione della presenza dei Bassano nel territorio bassanese, oltre ad ulteriori iniziative specifiche rivolte agli istituti scolastici dell'alto Veneto.
L'ultimo grande “botto” è previsto tra l'autunno 2012 e la primavera 2013: una nuova grande mostra dedicata alla tarda attività di Jacopo, a Francesco e Leandro Bassano e al “Bassanismo” in Italia e in Europa.

Più visti