Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 09-06-2021 12:08
in Politica | Visto 7.548 volte

Lega slegata

L'Ulss 7 vuole spostare i suoi uffici a Marostica “all'insaputa” del sindaco di Bassano. Interviene il PD: “Uno sgarbo politico e istituzionale alla città, risultato della debole azione politica dell'amministrazione Pavan”

Lega slegata

Foto: archivio Bassanonet

Prende sempre più corpo in queste ore il caso “Ulss...Sèttete!”. Come noto e come riportato nel precedente articolo, secondo indiscrezioni di stampa l'Ulss 7 Pedemontana sarebbe intenzionata a trasferire i propri uffici amministrativi dall'Ospedale di Bassano a Marostica. La qual cosa ha colto di sorpresa il sindaco di Bassano del Grappa e presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 7 Elena Pavan che ieri ha trasmesso in redazione un comunicato stampa nel quale si dice “perplessa” per la decisione che sarebbe contenuta nell'agenda del direttore generale dell'Azienda Socio Sanitaria Carlo Bramezza, mentre “sarebbe stato più appropriato definire i contorni e gli obiettivi di queste visioni con i sindaci del Bassanese, cosa che non è avvenuta”.
Sulla vicenda interviene oggi il Circolo di Bassano del Grappa del Partito Democratico, con una nota stampa inviata in redazione che riportiamo di seguito:

COMUNICATO

Me, me stessa e la Lega.

In questi giorni circolano notizie e fonti giornalistiche, sempre più fondate, sulla possibilità che la Ulss 7 Pedemontana sposti gli uffici amministrativi da Bassano a Marostica.

La sindaca Pavan si dice perplessa. E non abbiamo dubbi.

Quello che suona strano è che la sanità dipende direttamente dalla Regione. La Regione è governata dallo stesso partito della sindaca.
In Regione ci sono diversi esponenti, anche bassanesi, di quello stesso partito, inclusa l'assessore alla sanità.

E nessuno ha pensato di avvisare la sindaca di un tale movimento?

“Al di là del merito della decisione questa è una grave mancanza di rispetto per Bassano, uno sgarbo politico e istituzionale alla città, risultato dell'azione politica dell'amministrazione Pavan che risulta debole, lontana dalle esigenze dei cittadini, preoccupata molto dell'immagine e delle foto sui social ma poco attenta a incidere dove serve davvero la politica.” le parole di Luigi Tasca, segretario dem cittadino.

“Scelte come queste sono la cartina al tornasole del rispetto per un territorio, che va tutelato nel suo complesso coinvolgendo i sindaci.” interviene Chiara Luisetto, segretaria PD per la provincia di Vicenza, che prosegue: “Organizzando e valutando questi spostamenti in sinergia coi rappresentanti del territorio si eviterebbero scontri tra i distretti, per concentrarsi invece sui servizi da offrire ai cittadini e sulla creazione di un clima di collaborazione e rispetto che la politica regionale ha il dovere di alimentare.”

Pubblicità

Mostra

Più visti