Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 31-05-2017 13:25
in Politica | Visto 4.047 volte

Cristina, ma franca

Cristina Busnelli sarà il nuovo assessore alle Attività Economiche della giunta Poletto. Assumerà anche la delega ai Servizi demografici oggi in carico a Erica Bertoncello, alla sua terza gravidanza

Cristina, ma franca

Il neo assessore in pectore Cristina Busnelli col sindaco Riccardo Poletto (foto Alessandro Tich)

Ore 12: la stampa è convocata in sala Ferracina in municipio a Bassano per “alcune comunicazioni del sindaco Riccardo Poletto”. Una formula solitamente usata come preannuncio di notizie rilevanti per l'attività dell'Amministrazione comunale.
Poco prima del sindaco, però, entra in sala il consigliere comunale Maria Cristina Busnelli e i cronisti presenti mangiano subito la foglia.
Poletto lo confermerà di lì a poco: è lei il nuovo ingresso in giunta, nell'ambito delle redistribuzioni di deleghe conseguenti alle dimissioni dello scorso febbraio dell'ex assessore alla Cultura e alla Promozione del territorio Giovanna Ciccotti.
Consigliere comunale da otto anni in quota PD, vicecapogruppo consiliare del Partito Democratico, consigliere con delega di giunta per i matrimoni e unioni civili ma anche molto attivo nella promozione della ceramica e dell'artigianato bassanese e lei stessa “artigiana con Partita Iva”, come sottolinea il primo cittadino.
È l'identikit di sintesi del nuovo prossimo assessore comunale. La nomina non è ancora formalizzata e sarà ufficializzata la prossima settimana.
Nelle intenzioni del primo cittadino, Cristina Busnelli sarà il nuovo assessore alle Attività Economiche, subentrando nella delega all'assessore Giovanni Cunico che in questo modo potrà esclusivamente concentrarsi sulla Cultura e sul Turismo.
Le neo componente del governo comunale assumerà anche la delega ai Servizi demografici, attualmente in carico all'assessore Erica Bertoncello. La quale, tuttavia, è alla sua terza gravidanza con lieto evento previsto a settembre.
“L'assessore Bertoncello mi ha garantito la massima disponibilità fin da subito - afferma Poletto -. Ma non ritengo giusto far finta di niente a due anni dalla fine del mandato e mi sono posto il problema della sostenibilità dei carichi di lavoro da settembre in poi.”
Dunque Erica Bertoncello manterrà i Servizi sociali e alla persona, ma sarà “sgravata” del referato ai Servizi demografici che passerà di competenza alla Busnelli.
I tempi non immediati della nomina di un nuovo componente di giunta, che era stato comunque previsto e annunciato a suo tempo dal sindaco, sono stati motivati dall'attesa della risposta del Ministero dell'Interno in merito alla questione del mantenimento o meno dell'obbligo delle “quote rosa” in caso di assessore donna dimissionario.
“La risposta del Ministero è arrivata, ma è una risposta sibillina e interpretabile in più modi - spiega Poletto -. Per togliere ogni sorta di dubbio, abbiamo pensato comunque di inserire un nuovo assessore in quota rosa in giunta.”
“La scelta di andare su una figura interna e non su un assessore esterno, a due anni da fine mandato, che sono parecchi ma passano velocemente - continua ancora il primo cittadino -, è dovuta al fatto che abbiamo ritenuto opportuno integrare la giunta con una persona “già dentro”, già agganciata alla maggioranza e di fatto anche alla giunta stessa e già a conoscenza della macchina amministrativa.”
“Io tendo ad essere molto franca - sono le prime parole in conferenza stampa del neo assessore in pectore -. Mi piace dire quello che penso per sviluppare il rapporto e il dialogo tra le persone. E il dialogo è la cosa a cui tengo di più. Lavorerò molto sul dialogo tra forze, persone, enti e istituzioni, per trovare punti di contatto per il bene della città e per lavorare bene insieme.”
“Continuerò sulla linea già tracciata dagli assessori che mi hanno preceduto - prosegue Cristina Busnelli -. È stato fatto un lavoro molto capillare negli uffici, rendendo più snelle le procedure a beneficio dei cittadini. Voglio continuare su questa direzione.”
Qualche prima priorità nella futura agenda amministrativa di Cristina ma franca?
“L'informatizzazione degli uffici demografici.”
E ancora: “La presa in carico di un problema “vecchio” ma attuale: quello del Mercato Ortofrutticolo, che ha bisogno di continuo appoggio.” E la stessa Busnelli prende in contropiede in sindaco (che poi confermerà, con consenziente soddisfazione) anticipando una delibera approvata dalla giunta nella seduta di ieri: l'affidamento in house alla Sis dei servizi di competenza comunale (portineria, controllo eccetera) nella concreta gestione del Mercato Ortofrutticolo.
Entrando in giunta, Cristina Busnelli lascerà i banchi del consiglio comunale dove sarà surrogata dal primo dei non eletti del Partito Democratico. Se dovesse confermare la propria disponibilità al subentro, si tratta di Valeria Dal Molin.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti