Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 28-09-2016 13:44
in Cronaca | Visto 1.643 volte

Rosà: “phishing” a due aziende, denunciato calabrese

Un 55enne calabrese, F.C.M. le iniziali, è stato denunciato all’autorità giudiziaria dai Carabinieri di Rosà per truffa informatica.
L’indagine dei militari è scattata da una denuncia presentata da un’azienda di Rosà, che segnalava il mancato pagamento di una fornitura di merce a una ditta tedesca. Sono stati effettuati complessi accertamenti documentali e informatici, dai quali è emerso un caso di “phishing” (e cioè di illecito “pescaggio” dei dati delle email utilizzate per la corrispondenza fra le due aziende) tramite il quale il truffatore ha creato nuovi indirizzi di posta elettronica praticamente uguali agli originali, con la sola differenza di un carattere.
I militari dell’Arma hanno quindi appurato come il calabrese sia riuscito a frapporsi nel flusso delle comunicazioni, riuscendo con tale artificio informatico a trarre in inganno l’azienda tedesca e a dirottare il pagamento su coordinate bancarie a lui intestate.
I Carabinieri di Rosà sono ora al lavoro per stabilire se si tratti di un caso isolato o se il denunciato possa aver commesso reati simili verso altre aziende.

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti