Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 25-10-2012 17:14
in Cronaca | Visto 2.300 volte

Influenza: il vaccino “Novartis” ordinato anche a Bassano

Sospesa dall'Ulss 3 la distribuzione del vaccino antinfluenzale ritirato dal Ministero della Salute: delle oltre 27mila dosi ordinate alla ditta Novartis “nessuna è stata consegnata”

Influenza: il vaccino “Novartis” ordinato anche a Bassano

Il Ministero della Salute - pochi giorni dopo l'analogo caso “Inflexal V” della ditta farmaceutica olandese Crucell - ha disposto il ritiro immediato di 490mila dosi di vaccino antinfluenzale “Novartis”, a scopo precauzionale, per alcune anomalie riscontrate nel prodotto farmaceutico che necessitano di ulteriori riscontri sulla verifica degli effetti collaterali.
L'Azienda Sanitaria Ulss 3 di Bassano del Grappa, con un comunicato diramato in giornata alle redazioni, informa che sono “27.180 le dosi di vaccino anti-influenzale che Ulss 3 aveva ordinato alla ditta Novartis e che, fino a diversa indicazione ministeriale, resteranno nei magazzini della ditta farmaceutica.”
La distribuzione del vaccino Novartis, prosegue la nota, “é stata sospesa e nessuna dose consegnata”.
“Ulss 3 - afferma la comunicazione - è in collegamento costante con la Regione Veneto e il Ministero della Salute, in attesa di nuove disposizioni. Anche l’Azienda Sanitaria di Bassano, come la Regione Veneto e tutte le Ulss, attende le istruzioni che il Ministero della Salute emanerà in proposito.”
Le dosi di vaccini bloccate mercoledì rientrano in una partita complessiva di 3 milioni di dosi destinate all'Italia dalla multinazionale farmaceutica svizzera Novartis. Sommate alle 2,3 milioni di dosi di vaccini della Crucell sempre ritirate dal Ministero, fanno oltre 5 milioni di dosi di “buco” di fornitura per il fabbisogno vaccinale nazionale.
L'Azienda Sanitaria di Bassano, tuttavia, rassicura la popolazione: “Il vaccino - asserisce il comunicato - sarà disponibile in tempo utile per far fronte al virus influenzale e sarà un vaccino assolutamente sicuro.”
“La popolazione candidata alla vaccinazione annuale (over/65, pazienti con patologie croniche, particolari categorie di lavoratori, donne al 2° e 3° trimestre di gravidanza, ecc.) può rimanere assolutamente tranquilla - dichiara ancora l'Ulss 3 -. Gli ultimi fatti dimostrano con quanta precisione e serietà vengano fatti i controlli sui prodotti vaccinali.”

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti