Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 15-03-2012 13:29
in Attualità | Visto 2.137 volte
 

5 Stelle Rosà: “Preoccupati per le notizie che arrivano da Cassola”

“La questione Karizia non riguarda solo il Comune cassolese ma anche il quartiere Borgo Tocchi a Rosà attiguo all'area dove dovrebbe sorgere il gassificatore”. “Opinione pubblica basita per i lancinanti silenzi del sindaco Pasinato”

5 Stelle Rosà: “Preoccupati per le notizie che arrivano da Cassola”

Alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle Rosà (foto Alessandro Tich)

Il Movimento 5 Stelle Rosà interviene oggi sulla dibattuta questione del gassificatore di Cassola. Secondo gli esponenti del movimento, il progetto dell'“impianto industriale per il trattamento di rifiuti pericolosi e non” interessa anche il quartiere rosatese di Borgo Tocchi, vicino all'area produttiva di via Balbi dove è previsto l'insediamento promosso dalla società Karizia Tecnology Srl.
Ecco quanto sostiene 5 Stelle Rosà, nella nota che di seguito riportiamo integralmente:


AGLI ORGANI DI STAMPA

Siamo molto preoccupati per le notizie che arrivano da Cassola. La serata organizzata dalla società Karizia per fornire spiegazioni sulla bontà del progetto del gassificatore previsto proprio in quel comune è stata un mezzo flop.
Ad una esposizione poco chiara dei fatti si è sommata una lacuna ancor maggiore: la mancata spiegazione alla comunità sulla utilità sociale di un impianto del genere. In un periodo storico particolare, nel quale il riutilizzo ed il riciclaggio dei rifiuti sono contemporaneamente un dovere ed un'opportunità, parlare di gassificatore è un non senso. Sono troppi gli interrogativi, troppi i dubbi su chi avrà il potere di effettuare i controlli e su chi dovrà rendere pubblici i risultati.
Ma soprattutto dopo la serata alla biblioteca di Cassola è emersa la latitanza gravissima della giunta comunale che ha preferito non rinviare un consiglio già programmato per sottrarsi così al confronto di una opinione pubblica oggettivamente basita per i lancinanti silenzi del sindaco Silvia Pasinato.
Cassola ha già avuto i trascorsi disgraziati della discarica Gie. Ora non può permettersi altre sofferenze.
La questione Karizia non riguarda solo il comune Cassolese ma anche il comune di Rosà, in particolare la zona del quartiere Borgo Tocchi attigua all’area del comune di Cassola, dove dovrebbe sorgere il nuovo gassificatore.
Per questo motivo rimarremo vigili, ma chiediamo al contempo a tutti i cittadini e soprattutto alle istituzioni di parlare e di avere il coraggio di un confronto serrato quanto si vuole, ma franco e trasparente.

Movimento 5 Stelle Rosà