Pubblicità

Opera Estate Festival

Pubblicità

Opera Estate Festival

Luigi MarcadellaLuigi Marcadella
Giornalista
Bassanonet.it

Industria

Si ferma la locomotiva

Economia quasi ferma nel 2024, crollano gli investimenti. I dati dell’ultimo rapporto di previsione del Centro Studi di Confindustria

Pubblicato il 28-10-2023
Visto 5.912 volte

Pubblicità

Opera Estate Festival

La locomotiva industriale italiana si sta fermando.
Tiene il complesso dell’economia nel 2023 ma arrivati alla stazione di fine anno, superato il Capodanno, nel 2024 si tornerà alla stagione dello “zero virgola”.
Il Prodotto interno lordo italiano crescerà del +0,7% nel 2023, mentre nel 2024 la crescita si attesterà sul +0,5%, contro il +1,2% stimato a marzo di quest’anno, una caduta libera nelle previsioni dello 0,7%. È lo scenario presentato questa mattina nel rapporto di previsione del Centro Studi di Confindustria. Gli industriali italiani temono, dopo due anni di buone performance dell’economia italiana, il “ritorno al passato”.

Il punto di vista di Confindustria sulla crisi

«L’economia italiana sta di nuovo scivolando verso i modesti ritmi di crescita che l’avevano contraddistinta nei decenni precedenti».

Per Confindustria uno degli allarmi principali riguarda gli investimenti, ormai in preoccupante calo secondo tutte le rilevazioni disponibili.
«Viene meno la spinta delle costruzioni e di Industria 4.0. Gli investimenti fissi lordi sono visti in brusca frenata dal +9,7 del 2022 al +0,5% quest’anno, ed in calo del -0,1% nel 2024. Pesa soprattutto la perdurante intonazione restrittiva della politica monetaria, che sta avendo un impatto più profondo dell’atteso e continuerà ad averlo per un periodo più lungo ma anche il minor ammontare di investimenti realizzati con il Pnrr rispetto a quanto programmato nel Def di aprile scorso».

La produzione industriale è in calo soprattutto «per i settori energivori come carta, chimica, metalli non metalliferi e metallurgia, e quelli che rientrano nella filiera delle costruzioni come legno e prodotti in metallo. Emerge, al contrario, una maggiore dinamicità per i comparti ad alta tecnologia come la farmaceutica e le attività di computer ed elettronica e delle apparecchiature elettriche».

Peserà moltissimo in questo fine 2023 e inizio 2024 anche l’impatto dell’inflazione e degli alti prezzi al consumo.
Nell’analisi del Centro Studi di Confindustria «la spesa delle famiglie è quasi ferma nella seconda metà del 2023. Tornerà ad aumentare nel 2024 (+0,6%), con più slancio nella seconda metà dell’anno, sulla scia della discesa dell’inflazione e, quindi, del recupero del potere d’acquisto, oltre che sospinti da un miglioramento delle condizioni economiche e da una dinamica salariale più sostenuta».

Un primo “assaggio” della frenata industriale che si sta materializzando si vede anche in Veneto. La cassa integrazione è ritornata nell’agenda economica regionale, al netto delle situazioni di crisi industriale che coinvolgono da tempo alcune grandi aziende. I dati dell’Osservatorio dell’Inps rimandano agli anni complicati dell’ultima grande crisi: a settembre rispetto al mese precedente le ore di cassa integrazione ordinaria sono sostanzialmente raddoppiate.

Preoccupa il mondo dell’impresa anche il percorso accidentato di messa a terra dei fondi del PNRR, in ritardo nel cronoprogramma e destinati molto probabilmente ad un complessivo ridimensionamento in termini di opere da finanziare.
«La piena efficacia del PNRR è condizionata al rispetto dei tempi previsti e all’attuazione delle riforme in programma. Il venir meno di uno di questi elementi implicherebbe un minor contributo alla crescita. L’ipotesi prudenziale sottostante questo scenario è che nel biennio 2023-2024 si avrà un utilizzo solo parziale delle risorse che erano state programmate nel DEF di aprile scorso», scrive il CsC di Confindustria.

Più visti

1

Politica

21-07-2024

Bassano Summer Festival

Visto 11.853 volte

2

Politica

17-07-2024

Green Pass

Visto 10.416 volte

3

Cronaca

18-07-2024

Un, due, Pré

Visto 9.910 volte

4

Attualità

17-07-2024

Io Vagabondo

Visto 9.869 volte

5

Cronaca

17-07-2024

Notizia bomba

Visto 9.600 volte

7

Il "Tich" nervoso

22-07-2024

Potenti mezzi

Visto 5.987 volte

8

Danza

19-07-2024

Vade Redrum

Visto 3.738 volte

9

Teatro

17-07-2024

Alle Latitudini di Darwin

Visto 3.716 volte

10

Teatro

20-07-2024

Manifatture d'autore

Visto 3.634 volte

1

Elezioni 2024

24-06-2024

Gratta e Finco

Visto 22.864 volte

2

Elezioni 2024

25-06-2024

John Fincgerald Kennedy

Visto 21.844 volte

3

Elezioni 2024

27-06-2024

Ma Guarda un po’

Visto 21.518 volte

4

Elezioni 2024

25-06-2024

Io sono leggenda

Visto 21.219 volte

5

Elezioni 2024

29-06-2024

Ciak, ripresa

Visto 21.116 volte

6

Elezioni 2024

26-06-2024

Robert De Stino

Visto 21.108 volte

7

Elezioni 2024

24-06-2024

Disimpegno per Bassano

Visto 20.216 volte

8

Politica

05-07-2024

È giunta l’ora

Visto 12.019 volte

9

Politica

21-07-2024

Bassano Summer Festival

Visto 11.853 volte

10

Politica

11-07-2024

Vitamina P

Visto 11.255 volte