Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 18-10-2018 10:13
in Associazioni | Visto 614 volte
 

Bene comune

Da giovedì 25 ottobre, Villa Angaran San Giuseppe ospiterà una serie di incontri dedicati alla cultura di una nuova economia

Bene comune

Leonardo Becchetti

Da giovedì 25 ottobre, Villa Angaran San Giuseppe ospiterà una serie di tre incontri dedicati alla cultura di una nuova economia.
Una nuova economia per tutti è il titolo di una serie di appuntamenti (le prossime date: il 23 novembre e l’8 febbraio 2019) in cui relatori autorevoli si interrogheranno sulle strade e sugli scenari tracciati dagli attori dell’economia dei nostri tempi alle soglie della crisi decennale dalla quale stiamo faticosamente uscendo. Non sempre i sentieri nuovi sono agevoli, ma svelano panorami altrimenti sconosciuti, ed è evidente che in economia il cambiamento genera paure e insicurezze da affrontare che coinvolgono comportamenti e stili di vita di persone e imprese.
Giovedì 25 ottobre, Leonardo Becchetti, professore di Economia Politica alla facoltà di Economia dell’Università di Roma “Tor Vergata” e tra le altre cose direttore del sito www.benecomune.net terrà una conferenza sul tema: “Per un’economia civile, solidale e generativa". I principali temi di ricerca del relatore riguardano la finanza etica, il microcredito, la responsabilità sociale di impresa e il commercio equo e solidale. Gli incontri successivi avranno come protagonisti Benedetto Gui e Adriano Sella, che parleranno della cosiddetta “Economia di Comunione” e di stili di vita improntati alla sobrietà e alla solidarietà.
L’iniziativa è organizzata dalla “Comunità di vita cristiana al Cardoner" di Bassano, dal Gruppo di Spiritualità V.S.G., oltre che dall’associazione “Amici di Villa San Giuseppe” e dalla Rete Pictor, che all’interno della villa e del suo parco promuovono e sostengono attività aperte a tutta la cittadinanza in sintonia con lo spirito del luogo e delle organizzazioni che lo hanno in custodia.
L’incontro di giovedì avrà inizio alle ore 20.30.
L’ingresso è libero.