Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 15-02-2018 09:15
in Corsi | Visto 735 volte
 

Nella notte di Dostoevskij

Al via da lunedì 19 febbraio, in Carteria Tassotti, "Interno notte", un ciclo di tre incontri dedicati a un grande classico della letteratura

Nella notte di Dostoevskij

Museo delle fogne, a Parigi

Al via da lunedì 19 febbraio, in Carteria Tassotti, l’ormai tradizionale appuntamento che l’associazione bassanese “Orizzonti di carta” dedica alla lettura e all’approfondimento di un classico della letteratura. Dopo Errore e passione di Theodor Fontane, protagonista dell’edizione 2017 del corso intitolato “Il talento del lettore”, in primo piano in questo ciclo di tre incontri settimanali, che si concluderà lunedì 5 marzo, ci sarà Ricordi dal sottosuolo, scritto da Fëdor Dostoevskij.
A parlare dal sottosuolo dei suoi “primi quarant’anni” è un uomo malato, abietto, un impiegato russo nevrotico e insoddisfatto che racconta la sua vita in un monologo interiore, scrutando i labirinti scuri della psiche e i mostri creati dalla società “civile”.
Pubblicato in Russia nel 1864, oltre centocinquant’anni fa, prima della nascita della psicanalisi, e suddiviso in due capitoli, intitolati “Il sottosuolo” e “A proposito della neve bagnata”, il romanzo rappresenta uno spartiacque all’interno dell’opera di Dostoevskij e anticipa la genesi di Delitto e castigo, I demoni, I fratelli Karamazov. Un libro di scavo, da leggere come una novità editoriale, dove lo scrittore ha ritratto magistralmente lo spazio oscuro che abita la letteratura e l’animo umano.
L’incontro ravvicinato con le memorie e i capolavori di Dostoevskij sarà guidato dal critico letterario Marco Cavalli.
Gli appuntamenti avranno inizio alle ore 20.30.
Per informazioni e iscrizioni: orizzontidicarta.org