Pubblicità

Pubblicato il 19-07-2021 17:57
in All Stars | Visto 2.474 volte

Da Rosà a Tokyo

Il saluto dell'amministrazione rosatese al nuotatore Manuel Frigo, partito per le Olimpiadi dove gareggerà nella staffetta 4x100 stile libero e cresciuto al Centro Nuoto Rosà

Da Rosà a Tokyo

È partito alla volta del Giappone Manuel Frigo, il nuotatore originario di Cittadella e rosatese di adozione, chiamato a difendere i colori azzurri all’Olimpiade di Tokyo.
Portacolori dell’Asd Team Veneto, Manuel è cresciuto al Centro Nuoto Rosà, club diretto da Paolo Trevisan e sarà l’ambasciatore del Paese delle rogge e delle rose in Estremo Oriente. Frigo ha dato le prime bracciate nella vasca di Rosà iniziando a 9 anni nei corsi di nuoto per poi crescere prima con la società di casa e poi con quella regionale con sede a Padova che per la quarta volta consecutiva sarà rappresentata in un’Olimpiade.

Alla vigilia della partenza Manuel ha ricevuto il saluto e l'“in bocca al lupo” da parte dell’amministrazione comunale, rappresentata dal vicesindaco ed assessore allo Sport Simone Bizzotto.
Frigo, 24 anni, già studente al Cavanis di Possagno, vanta nel suo palmares il primato italiano, conquistato nel 2019 ai campionati mondiali di nuoto di Gwangju in Corea del Sud, nella staffetta 4x100 stile libero, con la quale gareggerà anche a Tokyo. Agli Europei di Budapest del 2020 ha inoltre conquistato la medaglia di bronzo in tre distinte staffette: 4x100 stile libero, 4x200 stile libero e 4x100 mista.
“Ci complimentiamo con Manuel - commenta l’assessore Bizzotto - perché è la dimostrazione che con tenacia, sacrificio e tanta passione si può arrivare a vestire la maglia azzurra partendo anche dalla base e siamo particolarmente orgogliosi che lui abbia trovato l'amore e la passione per questo sport, partendo dal nostro impianto comunale, ottimamente gestito dal team del Centro Nuoto Rosà.
 Ritengo che questi risultati possono arrivare solo se c’è impegno e costanza ma direi anche spazi per allenarsi idonei, tecnici seri e società strutturate e non dimentichiamo una famiglia in grado di seguire la crescita dando tutto l’appoggio e supporto. Risultati che sono frutto di un bel gioco di squadra dove ognuno al meglio fa la sua parte. A Rosà siamo fortunati non solo per le strutture ben gestite come la piscina comunale ma anche perché abbiamo società serie che sanno tessere sinergie e relazioni e tecnici preparati. Anche a nome del sindaco, ringrazio e mi congratulo con Paolo Trevisan ed il presidente di Team Veneto, Davide Pontarin per questo traguardo.
 Non ci resta ora che seguire Manuel in televisione e tifare per lui, dandogli appuntamento a settembre per sentire direttamente dalle sue parole il racconto dell’avventura a 5 Cerchi.”

Pubblicità

MostraOpera Estate

Ultimora

Più visti