Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 06-11-2019 20:37
in Cose in Comune | Visto 353 volte
 

Giro di Bassano

Primo sopralluogo ufficiale in città dei tecnici di Rcs, società organizzatrice del Giro d'Italia, per definire i dettagli logistici della partenza della 17^ tappa Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio di mercoledì 27 maggio

Giro di Bassano
Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dall'amministrazione comunale di Bassano del Grappa:

COMUNICATO

Si è tenuto nelle scorse ore in città il primo sopralluogo ufficiale dei tecnici di Rcs incaricati di organizzare la 17^ tappa del Giro d’Italia 2020, la Bassano del Grappa - Madonna di Campiglio, di 202 chilometri, in programma mercoledì 27 maggio.
Accolti dal sindaco Elena Pavan e dagli assessori alla Viabilità, Andrea Zonta e allo Sport, Mariano Scotton, gli organizzatori hanno visitato alcune zone della città per identificare il percorso cittadino più adatto a coniugare le esigenze logistiche della gara con quelle promozionali del territorio ospitante.
Il “Villaggio Partenza” sarà collocato in Prato Santa Caterina, mentre la cittadella delle squadre ciclistiche sarà posizionata in viale delle Fosse. La lunga carovana rosa salirà verso viale dei Martiri, da dove il serpentone a due ruote scenderà verso via Barbieri, per attraversare le due piazze ed uscire dal centro storico attraverso via Verci di fronte al Tempio Ossario.
Da qui il via ufficiale alla gara che proseguirà verso Marostica per una lunga tappa di montagna con oltre 5mila metri di dislivello concentrati in 4 impegnative scalate raccordate da ondulazioni senza veri tratti di respiro. Si scaleranno l’inedita Forcella Valbona, il Monte Bondone (dall’insolito versante di Aldeno, con picchi di oltre il 10% di pendenza), il Passo Durone fino alla salita finale di Madonna di Campiglio.
«Il percorso che abbiamo tracciato - spiega l’assessore Zonta - passa attraverso il salotto bello della città, evidenziandone le caratteristiche migliori».
«Una bella occasione sportiva e di promozione del nostro territorio» per l’assessore allo Sport Mariano Scotton.
«Abbiamo incontrato i tecnici di Rcs per mettere i primi punti fermi su un evento che punterà i riflettori di mezzo mondo sulla nostra città - ricorda il sindaco, Elena Pavan -. Sappiamo bene che è un’occasione preziosa per tutto il territorio bassanese, sia dal punto di vista turistico che commerciale, e vogliamo sfruttarla al meglio per regalare alla città tutte le opportunità che un solo evento come questo è in grado di offrire».