Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 06-04-2011 16:05
in Cronaca | Visto 3.894 volte

Ricovero abusivo di barboni al “San Bassiano”

L'ottavo piano dell'ospedale di Bassano del Grappa scelto come rifugio notturno da alcuni senzatetto. Pronta una segnalazione dei medici alla Direzione Sanitaria dell'ospedale

Ricovero abusivo di barboni al “San Bassiano”

L'ospedale "San Bassiano"

L'ala ovest dell'8° piano dell'ospedale “San Bassiano” di Bassano del Grappa non contiene reparti ospedalieri. E' un'area “ibrida”: le sue stanze sono adibite a studi medici, per visite e colloqui, e nello stesso settore sono ubicati il servizio di dialisi peritoneale più altri due servizi di trattamento sanitario, tutti svolti in orario diurno.
La sera, quando i medici hanno terminato le visite e i servizi di cura hanno chiuso i battenti, il settore si svuota. Con conseguenze inattese: l'area sarebbe infatti diventata, da alcuni giorni a questa parte, “zona franca” di rifugio di senzatetto e di altri personaggi non meglio identificati.
La segnalazione arriva per voce di un medico che l'altra mattina alle 7.30, salendo all'8° piano per iniziare la giornata di lavoro, si è visto la strada sbarrata da un barbone che stava dormendo nel piccolo androne di accesso alla porta del suo studio.
Lo sconosciuto era coricato sopra un cartone utilizzato come giaciglio. A pochi metri di distanza, un secondo cartone abbandonato sul pavimento indicava la presenza notturna di un secondo senzatetto, che però, al momento della spiacevole scoperta, se ne era già andato.
Secondo quanto è trapelato da fonti interne all'ospedale, è stato solo l'ultimo di una serie di “incontri” con presenze abusive nell'area in questione. Già altre volte infatti, altri medici chiamati di notte per un'urgenza e saliti all'8° piano per cambiarsi in studio prima di scendere in sala operatoria, hanno riferito di avere incontrato “persone strane” che girovagavano nel settore.
Altre segnalazioni sarebbero giunte dal personale delle pulizie, che avrebbe riferito di avere trovato più volte “le docce sporche” e addirittura “persone sconosciute nella doccia”.
Un gruppo di medici, con gli studi ubicati all'8° piano del “San Bassiano”, sta predisponendo in queste ore una lettera di segnalazione del problema alla Direzione Sanitaria dell'ospedale. A corredo della denuncia interna, sono state scattate anche delle foto.
Le presenze degli intrusi sarebbero favorite proprio dall'orario notturno: gli ultimi “autorizzati” a frequentare l'area - salvo emergenze mediche - sono proprio gli addetti alle mansioni di pulizia, in servizio fino all'una circa di notte.
Va aggiunto il fatto che il posto di polizia dell'ospedale, attivato alcuni anni fa in collaborazione con il commissariato di P.S., da circa un anno è chiuso.
Una situazione che necessita, dal punto di vista della vigilanza e della sicurezza interna, di opportuni e urgenti provvedimenti.

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti