Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Fratelli (e sorelle) d'Italia

Spillette tricolori in omaggio per l'Unità d'Italia. Il gadget dei Giovani Democratici vivacizza il consiglio comunale di Bassano. E i leghisti...

Pubblicato il 10-03-2011
Visto 4.501 volte

Canova

Italia, ore 18. Gli assessori e i consiglieri comunali di Bassano giungono alla chetichella per la seduta-fiume dedicata al bilancio del Comune.
Ad attenderli all'ingresso del municipio, come annunciato ieri, trovano un gruppetto di ragazzi con un mucchio di spillette tricolori. Sono i Giovani Democratici (young boys del PD) che per celebrare il 150° anniversario dell'Unità d'Italia hanno pensato di regalare a ciascun consigliere e componente di giunta il piccolo gadget verde-bianco-rosso.
I destinatari dell'omaggio, in maggior parte, apprezzano. Un buon numero indosserà la mini-coccarda anche sui banchi del consiglio comunale.

Scambio di spille tra le consigliere Elisa Cavalli e Ilaria Brunelli

Luciano Todaro, della Lega Nord, accetta e ringrazia. Ma sul suo taschino, in aula, spunterà poi il fazzoletto verde di ordinanza. Il sindaco Cimatti scende apposta le scale del palazzo per farsi applicare il pin tricolore: l'operazione si rivela più complicata del previsto e a dare una mano al primo cittadino, appostandogli a dovere la micro-bandiera sul risvolto della giacca, ci pensa il presidente del consiglio Beraldin.
“Bravi, bravi, bella iniziativa” commenta il segretario cittadino del PD Giovanni Reginato. Gianpaolo Bizzotto, ex sindaco in quota PdL, gradisce il pensiero e si fa scattare, coi promotori dell'iniziativa, una foto “bipartisan”.
Ilaria Brunelli, di “Bassano ConGiunta”, mette in atto uno scambio di doni con Elisa Cavalli del PD, co-promotrice dell'operazione: nel ricevere la spilletta nazionale, la Brunelli - in veste di consigliere delegato all'identità veneta - regala alla collega una spilla col Leone di San Marco.
Tamara Bizzotto, del gruppo Lega Nord, viene “bloccata” gentilmente dai giovani che le applicano una spilletta sul cappotto. “Tanto il cappotto poi me lo tolgo” è la sua battuta.
Le scattiamo una foto, e ci accorgiamo che ha chiuso gli occhi (guardare photogallery). Ne vogliamo scattare un'altra: ma la Bizzotto, che evidentemente non gradisce, scappa via sulle scale.
Dopo mezz'ora abbondante il gruppo dei Giovani Democratici, tra i quali il segretario di zona Michele Faggion, si scioglie. Altri assessori e consiglieri, arrivati più tardi, rimarranno esclusi dal gentile omaggio. Tra questi anche Stefano Giunta e il leghista Nicola Finco.
Italia, ore 19. E' tempo di pensare in aula al bilancio di previsione. E buon divertimento a tutti.

Più visti

1

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 6.404 volte

2

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.388 volte

3

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 3.370 volte

4

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 3.013 volte

5

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 1.434 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.170 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.396 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.129 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.567 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.535 volte

6

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.432 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.364 volte

8

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.291 volte

9

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.241 volte

10

Attualità

10-11-2022

Sei personaggi in cerca di attori

Visto 6.911 volte