Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 07-05-2021 19:55
in Attualità | Visto 7.269 volte

Il minestrissimo

Presentato il fitto programma di eventi e manifestazioni per la restituzione del Ponte restaurato alla città, da maggio ad ottobre. Riapertura del monumento il 14 maggio, inaugurazione ufficiale il 3 ottobre

Il minestrissimo

Alcuni dei relatori e partecipanti alla conferenza stampa al chiostro del Museo Civico (foto Alessandro Tich)

“Il Ponte degli Alpini, Il Ponte Vecchio, Il Ponte di Palladio, Il Ponte di Bassano”.
Si intitola così una delle brochure inserite nella cartellina consegnata alla distanziatamente affollata conferenza stampa di questa mattina nel chiostro del Museo Civico.
La domanda, pertanto, sorge spontanea: alla fin fine come si chiama il nostro Monumento Nazionale, di cui è imminente la riapertura dopo l'abbondante quinquennio di vicissitudini tra progetto, questioni giudiziarie e intervento di restauro? La soluzione la trova Giuseppe Rugolo, presidente della sezione ANA Montegrappa: “Per noi resta il Ponte degli Alpini, ma ognuno lo chiami come vuole. Chiamiamolo Ponte Nostro.”
E per il Ponte Nostro, nell'occasione, convergono nello spazio esterno del Museo le rappresentanze delle più diverse realtà associative della nostra città. Quella per la restituzione del monumento ai bassanesi sarà infatti una “celebrazione diffusa” che l'amministrazione ha voluto predisporre con il coinvolgimento diretto della comunità cittadina con una serie di eventi e manifestazioni che vedrà protagonisti i più diversi “volti” di Bassano e che durerà per ben cinque mesi, da maggio ad ottobre.
Diamo innanzitutto le informazioni più attese dagli appassionati dei countdown: il Ponte sarà riaperto e liberamente transitabile, dopo la rimozione degli ultimi orpelli di cantiere, venerdì prossimo 14 maggio. La cerimonia ufficiale di restituzione del Ponte alla città, “alla presenza delle Autorità”, è fissata invece per domenica 3 ottobre. Una data scelta non a caso: esattamente 73 anni prima, il 3 ottobre 1948, il Ponte allora ricostruito con il fondamentale contributo degli Alpini veniva inaugurato alla presenza del presidente del Consiglio Alcide De Gasperi. Non è dato ancora sapere quali “Autorità” interverranno quest'anno (in altre parole: se viene Mattarella oppure no), ma a questo punto non è l'informazione più urgente perché il focus è concentrato sul calendario degli appuntamenti in programma, veramente ricco, articolato e addirittura non ancora completo. Mancano ancora all'appello alcuni eventi e manca anche l'annuncio degli eventuali spettacoli collegati di Operaestate Festival.
Non mi dilungherò in questo testo sul cartellone delle manifestazioni previste, rinviando i lettori più pazienti e comprensivi al lunghissimo elenco pubblicato in calce a questo articolo. Diciamo che in generale si tratta veramente di un programma per tutti i gusti, anche fin troppo, che sarà messo in atto nel rispetto delle norme vigenti anti Covid. Sperando nella clemenza, più che del tempo, dei colori attribuiti alle Regioni per Dpcm.

Come tutte le celebrazioni che si rispettino, anche quella per il Ponte avrà il suo logo ufficiale. Ma a sceglierlo saranno i cittadini. L'amministrazione comunale ha infatti ideato un contest, intitolato “Scegli il tuo ponte!”, “per individuare l'immagine ufficiale che accompagnerà il lungo calendario di eventi e manifestazioni in programma in città nei prossimi mesi”. In lizza ci sono tre loghi, elaborati dal personale grafico del Comune “per valorizzare le nostre risorse interne - spiega il sindaco Elena Pavan - e al contempo evitare costi aggiuntivi”. A selezionare l'immagine-simbolo saranno “i bassanesi e tutti coloro che amano il Ponte degli Alpini”, con un semplice clic al link sul sondaggio online disponibile nei canali social del Comune di Bassano. Si può votare da oggi e il contest sarà attivo fino a giovedì prossimo 13 maggio. Per i cittadini “non web” e “non social” saranno a disposizione due gazebo appositamente allestiti per il voto in piazza Garibaldi durante i mercati settimanali di sabato 8 e giovedì 13 maggio. Venerdì 14 sarà così decretata l'immagine vincitrice che diventerà il logo ufficiale dell'interno ambaradan celebrativo.
In occasione di questo particolare “Year of the Bridge” sono state realizzate anche delle “Pillole di Ponte”: dei brevi video in cui un gruppo di testimonial della nostra città hanno spiegato che cosa rappresenta per loro il Ponte di Bassano con i loro ricordi, riflessioni e considerazioni. Le video-pillole saranno trasmesse nei canali social del Comune e a quanto pare - essendo questa un'informazione che ho ricevuto da altre fonti - saranno incluse anche, senza audio, nel materiale per immagini dedicato al Ponte che girerà su un videowall allestito in piazza. Preparatevi quindi al Tg Ponte: durerà cinque mesi, in replica continua.

Riguardo invece al programma degli eventi vero e proprio, si tratta di un grande minestron. Praticamente un minestrissimo, cucinato con gli ingredienti più disparati, con l'auspicio che - a forza di mescolarlo - diventi un prodotto omogeneo.
Gli appuntamenti in cartellone sono suddivisi in sette categorie (inaugurazione, mostre, sport, spettacolo, approfondimenti, Alpini e soprattutto “coinvolgimento della città”) e a loro volta sono distinti in due filoni principali. Il primo riguarda le “celebrazioni per la restituzione”. Il secondo invece è il “Fuori Ponte”, sullo stile del “Fuori Salone” del Salone del Mobile di Milano, che raccoglie praticamente tutto il resto degli eventi in gran parte già previsti in città.
Un “programma nel programma” è costituito dalle celebrazioni per i 100 anni della sezione degli Alpini ANA Montegrappa, fondata nel 1920, rinviate a quest'anno per il blocco da Covid nel 2020 con le giornate “clou” previste per venerdì 1 e sabato 2 ottobre.
Qualche curiosità. Il 22 luglio, compleanno di Bassano, dopo la lunga interruzione dovuta al cantiere dei lavori sul manufatto palladiano ritorna la mitica cena sul Ponte di beneficenza promossa dal Gruppo Ristoratori Bassanesi. Per la sua restituzione il Ponte diventa anche “sostenibile”: il 21 giugno, solstizio d'estate, in orario “notturno” si potrà pedalare sulle bici a rulli che, generando energia, illumineranno il monumento dal tramonto all'alba.
Niente Frecce Tricolori, invece, per la attesa celebrazione. Ma niente paura: il 2 ottobre è in programma “Un volo tricolore sul Ponte”, coi velivoli e i piloti storici della Fondazione Jonathan Collection. Ma in realtà i colori principali saranno due: il giallo e il rosso di Bassano, dipinti dalle scie degli aerei in sorvolo. “Un originale passaggio dei piloti di Fondazione Jonathan Collection - scrive il testo di presentazione dell'evento -, in quelle che potremmo chiamare le nostre “Frecce Bi-Colori”.” Per la serie: basta accontentarsi.
Il 5 settembre il Ponte inoltre ospiterà nuovamente, dopo averlo già fatto nel 2009, una spettacolare dimostrazione di Karate-Do del Karate Club Bassano che nel 2021 festeggia i 50 anni di attività. Una simbolica conferma del fatto che il Ponte Nostro, dopo tutte le vicissitudini che ha dovuto affrontare negli ultimi anni, è diventato cintura nera di restauro.

Nei discorsi di rito, il sindaco Pavan prende spunto dalla concomitanza della data del 3 ottobre con l'inaugurazione del dopoguerra nel 1948: “Il 3 ottobre 2021 sarà restituito il Ponte. Speriamo che sia la fine di un'altra guerra, quella della pandemia.”
L'on. Germano Racchella ricorda “l'emozione forte di quel giorno in aula quando il presidente Fico ha dichiarato il Ponte Vecchio di Bassano Monumento Nazionale”, riferendosi alla proposta di legge di cui è stato il primo firmatario.
Ecumenico Nicola Finco, vicepresidente del consiglio regionale: “La cosa più importante oggi è che la riapertura del Ponte sia un segno di rinascita e di rilancio del nostro territorio, simbolo di ripartenza per tutti noi. Voglio lanciare un messaggio di unità alla città e al territorio, serve unità a livello di area.” Gli fa eco la vicepresidente della Provincia di Vicenza Maria Cristina Franco: “Il Ponte rinasce in un momento in cui abbiamo tutti bisogno di rinascita.” Sebastiano Favero, presidente nazionale dell'ANA, sottolinea come quello tra il Ponte e gli Alpini sia “un legame affettivo fortissimo, dalla Prima Guerra Mondiale, ribadito dalla prima Adunata Nazionale degli Alpini dopo la Seconda Guerra Mondiale a Bassano nel 1948 e dall'Adunata Nazionale del 2008, confermato dalla decisione del direttivo nazionale di realizzare adesso l'intervento per l'impianto di illuminazione.”
Un'altra citazione citabile è quella del presidente ANA Montegrappa Giuseppe Rugolo: “Qualsiasi ripresa economica, rinascimento, non può non passare per la cura e l'amore per l'arte.” Rugolo si toglie anche un sasso dallo scarpone: “Durante questo restauro abbiamo sempre tenuto duro in silenzio. E ringrazio, anche se non è previsto dal protocollo, gli uffici comunali e in particolare l'Ufficio Tecnico.”
La direttrice dei Musei Civici Barbara Guidi anticipa le tre mostre incluse nel programma: quella su “Palladio, Bassano e il Ponte” che aprirà a fine mese; l'esposizione a tema di Elena Xausa, illustratrice e graphic designer di origini bassanesi e attiva sul piano internazionale che presenterà una serie di illustrazioni relizzate ad hoc sul tema del Ponte e del suo significato e la mostra a Palazzo Bonaguro con una serie di fotografie di artisti bassanesi dedicate alla città e al suo monumento accanto alle opere e manufatti provenienti dalle scuole della città e dalle aziende del territorio, tutte coinvolte nella realizzazione “del proprio personale ponte”.
Il deus ex machina del programmone delle celebrazioni è l'assessore al Tutto Mariano Scotton. “Un giorno il sindaco, sei mesi fa, mi ha fatto il “pacco dono” chiedendomi di curare e coordinare gli eventi per la restituzione del Ponte”, rivela Scotton prima di snocciolare i titoli dell'intero cartellone di manifestazioni.
Vi lascio ora all'elenco infinito degli eventi in programma, che mi ha impegnato assai più della scrittura di questo articolo. Probabilmente qui finisce la Pontenovela, iniziata su questo portale sette anni fa, e inizia una nuova e festosa Soap Opera.


CELEBRAZIONI PER LA RESTITUZIONE
maggio / ottobre 2021


MOSTRE

“Palladio, Bassano e il Ponte. Invenzione, storia, mito”.
Museo Civico, Galleria Civica piano terra, 29 maggio-10 ottobre.
Organizzata dal Museo Civico in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio.

“Elena Xausa. Coming Home”.
Museo Civico, Galleria Civica 1° piano, 26 giugno-20 settembre.
Organizzata dal Museo Civico.

MOSTRE / COINVOLGIMENTO DELLA CITTÀ

“Un Ponte per Bassano, Bassano per il suo Ponte”.
Palazzo Bonaguro, 26 giugno-28 agosto.
Organizzata dai Musei Civici con Pro Bassano e Bassano Fotografia, in collaborazione con le scuole della città e le associazioni di categoria del mandamento.

COINVOLGIMENTO DELLA CITTÀ

21 giugno, dal tramonto all'alba, vicinanze del Ponte: “Solstizio d'estate. Il Ponte sostenibile”. Staffetta con bici su rulli che pedalando generano energia e illuminano il Ponte dal tramonto all'alba. Con la collaborazione tecnica di “Ricariche Bike” e Veloce Club Bassano 1892.

22 luglio, ore 20: Cena sul Ponte / Compleanno della città. Cena di beneficenza sul Ponte a cura del Gruppo Ristoratori Bassanesi.

24 luglio, ore 18: Ponte e fiume Brenta, “Bassano Città del Vino”, coi Canevaroli della Terra di Bassano e con gli Zattieri del Brenta assieme alla Dixieland Raft Jazz Band.

10 settembre, in serata: “Defilé della rinascita”, sfilata sul Ponte a cura dell'Associazione Oncologica San Bassiano.

18 settembre, ore 15-17: centro storico, “I mille anni di Bassano”, caccia al tesoro storica per i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado a cura della Pro Bassano con Le Arti per Via.

25 settembre, pre 15-17: centro storico, “I mestieri de 'na volta”, caccia al tesoro storica per i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado a cura della Pro Bassano con Le Arti per Via.

2 ottobre, ore 17: “Volo tricolore sul Ponte” con passaggio dei velivoli storici di Fondazione Jonathan Collection.

3 ottobre, ore 15: “Il Brenta in Rosa”. Partenza da Valstagna e passaggio sotto il Ponte degli equipaggi del movimento nazionale della Federazione Italiana Rafting che aderisce al progetto “Donne in Rosa”. A cura della Federazione Italiana Rafting con il Centro Rafting Ivan Team e la partecipazione dell'Associazione Oncologica San Bassiano.

COINVOLGIMENTO DELLA CITTÀ / SPETTACOLO

10, 20 e 27 giugno, ore 10-21: “Maratona Pianistica” sul Ponte, a cura dell'associazione Gruppo Pianistico Euterpe.

SPETTACOLO

29 maggio, ore 19: “Un Ponte di musica - Omaggio a Ennio Morricone”. Con il flautista Andrea Griminelli, l'Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e il Coro Lirico Opera House, diretti dal maestro Diego Basso. Produzione Due Punti Eventi.

3 luglio, ore 18: “Tra l'acqua e l'aria / danzando dal Ponte”, spettacolo di danza aerea dal Ponte con CerticalWaves, diretto da Marianna Andrigo.

12 settembre, ore 17-19: “Noi ci darem la mano”, concerto-evento in centro storico delle associazioni musicali della città.

MANIFESTAZIONI SPORTIVE

12 giugno, ore 20.30: “Stelle sul Ponte”, competizione di mezzofondo per atleti di caratura nazionale sulla distanza di 5000 metri, su un percorso “multi-lap” tra le vie del centro. A cura di Studio Rx SSD in collaborazione con Asd B-Sport e Asd Nico Runners.

24 luglio, ore 22: “Fiaccolata in canoa sul Brenta” da Valstagna a Bassano. A cura del Canoa Club Kayak Vastagna e del Centro Rafting Ivan Team.

5 agosto, ore 18: “Tour Italy”, sorvolo sul Ponte del Giro d'Italia Piloti di Classe a cura di Pilot idi Classe, Avioportolano, Vfr Aviation e FlyEuropeTV.

ALPINI

1 ottobre: Celebrazione del Centenario della Sezione ANA Monte Grappa. Ore 8.30: cerimonia alzabandiera al Monumento Ragazzi del '99; 11.00: cerimonia commemorativa al Sacrario di Cima Grappa; 20.30: presentazione in sala Da Ponte del libro “Ultimi dieci di cento anni”.

2 ottobre: Celebrazione del Centenario della Sezione ANA Monte Grappa. Ore 10: inaugurazione del “Sentiero del Centenario” in Lungo Brenta; 11.30: inaugurazione mostra “Sentimenti e Pensieri” del Gen. Biagio Abrate in centro storico; 18: cerimonia di posa della Targa del Centenario presso il Ponte.

ALPINI / SPETTACOLO

23 luglio, ore 21: “Il Ponte...della nostra storia”, concerto del Coro Edelweiss ANA Monte Grappa. In piazza Libertà (teatro Da Ponte in caso di maltempo).

25 settembre: “Fanfara Brigata Alpina Cadore - Congedati”. Ore 18: carosello in centro storico. Ore 21: concerto al PalaDue. A cura della sezione ANA Monte Grappa.

APPROFONDIMENTI

5 e 19 giugno, ore 16-18: Dedicato al Ponte di Bassano. Tour guidato “Dal Ponte Vecchio a Hemingway, come la storia si fa poesia”. A cura di Confartigianato Imprese Vicenza e Mandamento Bassano e di ViArt.

12 e 26 giugno, ore 16-18: Dedicato al Ponte di Bassano. Tour guidato “Il Ponte di Bassano, una lunga storia d'amore”. A cura di Confartigianato Imprese Vicenza e Mandamento Bassano e di ViArt.

Mese di settembre: Biblioteca Civica, Un Ponte di Incontri. Incontri in Biblioteca sul tema del Ponte declinato nei vari aspetti: architettonico, filosofico, simbolico, metaforico...
A cura di Biblioteca Comunale e Musei Civici.

2 ottobre, ore 15: Museo Civico, sala Chilesotti, convegno “I Monumenti Nazionali: interpreti della comunità”.

INAUGURAZIONE

2 ottobre, dalle ore 19: “Bassano e il suo Ponte in videomapping”, in centro storico. Poriezione multimediale sui monumenti ed edifici storici, trasformati in uno “spettacolo a cielo aperto di luci e animazioni in 3D”.

3 ottobre: cerimonia inaugurale ufficiale di restituzione del Ponte alla città (orario non fissato).

3 ottobre, dalle ore 20.30: “Musica sull'acqua e per i reali fuochi d'artificio”, sul Ponte e il fiume Brenta. Spettacolare evento conclusivo con la colonna sonora delle due celebri suite di Haendel eseguite dall'Orchestra di Padova e del Veneto, posizionata sull'isola a nord del monumento. L'esibizione sarà accompagnata da fuochi d'artificio sparati al ritmo della musica da piattaforme poste a nord del Ponte, lungo il fiume.


FUORI PONTE

FUORI PONTE CULTURA

29 maggio, ore 15: “Voci Verdi - Premio letterario nazionale” a Villa Ca' Erizzo Luca. A cura dell'Associazione Culturale Va' Pensiero.

Dal 17 al 20 giugno, con anteprima il 4 giugno: “Resistere”. Nuova edizione della rassegna letteraria organizzata da Libreria Palazzo Roberti in collaborazione con la Città di Bassano del Grappa.

Dall'11 settembre al 1 novembre: “Bassano Fotografia 2021”. Settima edizione della biennale di fotografia organizzata da Associaione Pro Bassano ed ospitata in varie sedi cittadine e in tanti altri luoghi diffusi in tutto il centro storico.

Dal 30 settembre al 3 ottobre: “Radici Future - Festival della sostenibilità, dell'economia circolare e dell'etica d'impresa”, a Villa Rezzonico e in altri luoghi della città. Incontri, laboratori, conferenze e workhsop promossi dal Raggruppamento di Bassano di Confindustria Vicenza col patrocinio di Comune di Bassano, Provincia di Vicenza e Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile.

FUORI PONTE SPORT

6 giugno: “Vittorelli in corsa...sul ponte de Bassan”. Tradizionale marcia organizzata dal Comitato Genitori della Scuola Media Vittorelli.

Dal 24 al 27 giugno: “La Leggenda di Bassano - Trofeo Giannino Marzotto”. 26° edizione della classica manifestazione organizzata dal Circolo Veneto Automoto d'Epoca.

3 luglio: “Monte Grappa Bike Day”, da Bassano al Monte Grappa: manifestazione cicloturistica non competitiva, libera e gratuita dedicata a tutti gli appassionati della bicicletta.

3 e 4 luglio: “MBA per tutti”, in piazza Libertà. Manifestazione cestistica con gli atleti del settore giovanile MBAskin e del settore minibasket.

17 e 18 luglio: “Prova di resistenza”. Evento organizzato dal Circolo Veneto Automoto d'Epoca e riservato ai veicoli Ancêtres costruiti prima del 1904, con tour di 70 km con partenza ed arrivo a Bassano del Grappa.

25 luglio: Bassano - Monte Grappa. Classicissima di ciclismo Under 23 organizzata dal Veloce Club Bassano 1892, con partenza da piazza Libertà e arrivo in cima Grappa.

Dal luglio al 1 agosto: “Volere Volare”, in Prato Santa Caterina (nei due palazzetti in caso di pioggia). Torneo di basket per gli atleti under 16 dell'MBA Bassano e dal resto d'Italia e dall'estero.

31 luglio e 1 agosto: “In viaggio da 60 anni: La Città si fa Museo”. Celebrazione per i 60 anni di attività del Circolo Veneto Automoto d'Epoca “Giannino Marzotto”, in vari punti della città.

5 settembre: “Karate Club Bassano, 50 anni di storia in “armonia” col Ponte”. Spettacolare dimostrazione di Karate-Do sul Ponte a cura del Karate Club Bassano per i 50 anni di attività della società sportiva, con la partecipazione anche di campioni internazionali.

19 settembre: “1° Torneo Femminile Ponte degli Alpini”, presso lo stadio “Giusti” del Centro Giovanile. Torneo di calcio femminile categoria U15 organizzato dalla società Città di Bassano 1903. In caso di maltempo l'evento verrà recuperato il 26 settembre.

26 settembre: “XVI Mezza Maratona del Brenta”, tra Bassano e Marostica, competizione su due percorsi di 10 e 21 km riservata agli atleti agonisti dai 16 anni in su.

THE END (?)

Pubblicità

Mostra

Più visti