Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 29-03-2021 13:45
in Attualità | Visto 8.020 volte

Il limbo dei non Covid

Incremento dei ricoveri di pazienti Covid: l'Ulss 7 sospende tutte le prestazioni chirurgiche e ambulatoriali non urgenti e tutte le nuove richieste di prenotazione ad eccezione di quelle con priorità U e B

Il limbo dei non Covid

Foto: archivio Bassanonet

Ci risiamo. Nel nostro territorio l'emergenza Covid pone nuovamente in secondo piano i pazienti interessati da patologie non Covid. Le forze sanitarie in campo devono infatti concentrarsi sul dichiarato riacuirsi delle conseguenze della pandemia.
Fatta eccezione per i casi di improrogabilità “in cosiderazione del quadro clinico dei pazienti” e per le prestazioni sanitarie contraddistinte dal codice U (urgente) o B (breve), l'Azienda Ulss 7 Pedemontana ha pertanto disposto la sospensione delle attività chirurgiche e ambulatoriali non urgenti, delle attività di ricovero non prioritarie e di tutte le nuove richieste di prenotazione. Le necessità dei pazienti non Covid, fatte salve le sopra citate eccezioni, rimangono quindi nel limbo dell'attesa di un ritorno all'“ordinarietà” della situazione.
La notizia della sospensione è stata diffusa oggi dall'Ulss 7, la quale spiega che la decisione è stata presa “a seguito dell'incremento di ricoveri di pazienti Covid”, come dal comunicato stampa che segue:

COMUNICATO

SOSPESE LE PRESTAZIONI CHIRURGICHE E AMBULATORIALI NON URGENTI

A seguito dell’incremento dei ricoveri di pazienti Covid, dalla giornata di oggi - lunedì 29 marzo - l’Ulss 7 Pedemontana procederà alla riorganizzazione di alcune attività, in tutti gli ospedali e i servizi territoriali.

In particolare saranno sospese le attività chirurgiche programmate che comportino il ricovero in terapia intensiva post operatoria (ad eccezione delle attività non rinviabili in considerazione del quadro clinico) e le attività di ricovero programmate in ambito internistico.

Per quanto riguarda le prestazioni specialistiche ambulatoriali, sempre dalla giornata di oggi sono sospese, presso gli ospedali, tutte le nuove richieste di prenotazione, ad eccezione di quelle con priorità U e B.
Saranno garantite le prestazioni già prenotate e gli esami di primo accesso e di controllo in
ambito materno infantile, in ambito oncologico o relativi alle malattie rare, oltre alle prestazioni non rinviabili in considerazione del quadro clinico dei pazienti.

Più visti