Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 29-03-2020 12:47
in Cronaca | Visto 2.030 volte

Spaccio alimentare

Spacciatore e cliente beccati nei pressi di un supermercato dai Carabinieri in pattugliamento anti Coronavirus. Spacciatore denunciato, cliente segnalato. Entrambi sanzionati...per essersi allontanati dal loro Comune senza grave motivo

Spaccio alimentare
Accidenti al Coronavirus. Neanche uno scambio di droga in santa pace si può più fare.
Ne sanno qualcosa uno spacciatore e un suo cliente, che nella giornata di ieri, per portare a termine il loro illecito affare, hanno ben pensato di incontrarsi nei pressi di un supermercato del territorio bassanese. Ma i supermercati e i loro paraggi, in questo periodo, sono tra gli obiettivi più sensibili dei controlli delle Forze dell’ordine relativi alle violazioni delle misure urgenti dei DPCM in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Ergo: i due furbetti si sono rapidamente scambiati della “roba” nelle vicinanze del punto vendita, ma sono stati notati da personale dell’Arma dei Carabinieri in abiti civili.
Sottoposti a perquisizione personale, su uno di loro sono stati rinvenuti circa 2 grammi di marijuana e 1,3 grammi di cocaina suddivisa in due dosi. Le successive perquisizioni domiciliari non hanno fatto rinvenire altro.
Lo spacciatore, M.F., 27enne, marocchino, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il compratore, italiano, è stato invece segnalato all’autorità competente quale consumatore. Ma non è tutto: perché i due si ritrovano sul groppone un ulteriore provvedimento sanzionatorio. Entrambi sono stati infatti contravvenzionati per essersi allontanati dal loro Comune senza un grave motivo.
E dello stesso tenore sono state anche le contestazioni rilevate sempre ieri dai Carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa, in pattugliamento nel territorio, ad altre 5 persone che - su più di un centinaio di persone sottoposte a controllo e identificate - sono state colte in violazione flagrante delle disposizioni in corso, beccandosi le salatissime sanzioni amministrative previste dal Decreto Legge sul Coronavirus ancora molto fresco in materia, quello n. 19 del 25 marzo 2020. Le motivazioni addotte dalle persone colte in fallo circa la loro presenza in strada sono state diverse, tra cui andare a lavare la macchina o aver portato il cane a fare i propri bisogni a un paio di chilometri da casa. Che cosa non si fa per venire incontro alle esigenze dei nostri amici a quattro zampe.

Opera Estate Festival

Senza confini / No borders

Incontro con Marco Paolini, Mario Brunello, Andrea Marcon e Saba Anglana protagonisti dello spettacolo di Operaestate Festival

Più visti