Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 17-02-2015 19:40
in Attualità | Visto 2.851 volte

Moto a luogo

Privato propone al Comune di Bassano, in via ancora informale, la realizzazione di un “Crosspark” in contrà Valtripona a San Michele: una pista attrezzata per motocross e minicross riservata a moto MX esclusivamente elettriche

Moto a luogo

Una moto freeride elettrica della Ktm, alla base dell'ipotesi del Crossapark a San Michele

San Michele “paradiso” del motocross? Non è un'idea campata in aria.
A proporla - ancora come ipotesi e soprattutto in via informale - al Comune di Bassano del Grappa è il privato proprietario di un'area di contrà Valtripona, sulla sinistra della provinciale andando in direzione di Asiago, al limite geografico della frazione di San Michele.
Qui il promotore intenderebbe realizzare un “Crosspark”: e cioè un'area attrezzata con pista di motocross, adeguata anche per il minicross, sul modello di analoghi impianti già esistenti in Italia e in Europa, estesa su una superficie totale ipotetica di 4000-4500 metri quadri. Non si tratterebbe tuttavia di un Crosspark qualsiasi, ma di un impianto riservato esclusivamente alle moto da cross con motore elettrico, con batteria ricaricabile ad impatto zero e senza produrre alcun rumore.
Parlare di motocross nella ridente frazione di Bassano non è una novità: contrà Valtripona, zona isolata e immersa nel verde delle colline, è già frequentata dai rumorosi crossisti della domenica e non solo, come lamentato proprio da un residente - durante l'ultima campagna elettorale per le comunali - in un memorabile incontro pubblico con i sette candidati sindaci di Bassano del Grappa a San Michele. Non sappiamo se sia stato proprio questo vibrante reclamo, che aveva fatto emergere un problema conosciuto a pochi, a far nascere la proposta di una pista da cross ecosostenibile.
Fatto sta che l'idea sta prendendo forma, grazie anche ai buoni contatti del promotore privato dell'iniziativa con la Ktm, la celebre azienda austriaca del mondo delle due ruote, leader nel settore dell'MX elettrico, che fornirebbe i mezzi ecologici per lo svolgimento dell'attività.
La proposta, per il momento, è a senso unico: il proponente ha cioè presentato a livello di pourparler all'Amministrazione comunale di Bassano solamente una prima ipotesi, per sondare la fattibilità dell'intervento, per il quale non esiste ancora un progetto vero e proprio né tantomeno una richiesta ufficiale al Comune. L'attuale fase è quindi interlocutoria: se al contatto preliminare seguirà una proposta formale, solo allora si attiverà l'iter di valutazione dell'intervento da parte dell'Amministrazione pubblica e l'ipotesi dell'eco-park motociclistico sarà discussa in commissione e in maggioranza.
Valtripona freeride? Mai dire mai.

Più visti