Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 03-07-2014 21:09
in Attualità | Visto 2.993 volte

Ma che bel Castello

Via le macchine degli amministratori comunali dal Castello degli Ezzelini: lo sancisce una delibera della giunta Poletto che concede 32 pass sostitutivi al park “Le Piazze”. E' l'inizio della progressiva liberazione del sito storico dalle auto

Ma che bel Castello

Auto parcheggiate all'interno del Castello in una nostra immagine di repertorio (foto: archivio Bassanonet)

E' stata l'ultima promessa della campagna elettorale ed è il primo provvedimento dalla nuova Amministrazione del sindaco Poletto, sancito da una delibera di giunta approvata nella seduta di martedì 1° luglio.
Il governo cittadino ha stabilito infatti di abilitare 32 pass gratuiti a favore degli “amministratori comunali titolari di cariche istituzionali” (sindaco, 7 assessori e 24 consiglieri comunali) per la sosta nel parcheggio “Le Piazze” a partire dal prossimo 14 luglio e “con validità fino alla naturale scadenza del mandato istituzionale, ovvero fino all'eventuale revoca o rinuncia dell'incarico istituzionale ricevuto”.
La decisione è stata presa per togliere le auto degli amministratori comunali dallo spazio, utilizzato a parcheggio con permesso, di piazza Castello degli Ezzelini all'interno del complesso storico del Castello e di Santa Maria in Colle, valutata la necessità “di procedere alla salvaguardia” dell'area monumentale “con il proposito di valorizzare il sito storico - come si legge nella delibera - e nel contempo attuare interventi di salvaguardia del piano di calpestio realizzato in “saìso”, tipico acciottolato medievale veneto”.
Un proposito che inizia dunque con la “rimozione” dalla piazza interna del complesso medievale delle autovetture dei componenti di giunta e consiglio, che emigrano nel parcheggio dell'ex vecchio ospedale “ugualmente agevole per raggiungere in pochi minuti la sede municipale”, con permessi nominativi che i pubblici amministratori saranno chiamati ad utilizzare “nell'ambito dell'assolvimento dei loro compiti istituzionali”.
Si tratta del primo, significativo passo - e cioè quello del “buon esempio” dato dagli stessi amministratori del Comune - verso il dichiarato obiettivo di liberare progressivamente dalle auto il Castello degli Ezzelini.
Ammontano a circa 120 i permessi di parcheggio nella piazza del Castello, attualmente ancora in vigore, che saranno ritirati nelle prossime settimane o non saranno rinnovati alla scadenza naturale della validità dei pass alla fine del mese di agosto: oltre agli automezzi degli amministratori comunali, rien ne va plus anche per le vetture degli amministratori di altri Comuni e di altri enti e associazioni a vari livelli.
Sarà una notevole cura dimagrante, anche se non definitiva, per il parco macchine autorizzato a varcare la porta del Castello: all'interno della corte medievale continueranno a sostare i residenti autorizzati, che oggi sono in tutto 39, i clienti dell'hotel “Al Castello” per i posti loro assegnati e le auto di servizio dell'Ufficio Tecnico e dell'Area Urbanistica del Comune che hanno sede nella medesima piazza Castello. Per queste ultime non è esclusa la prospettiva di futuri posti auto assegnati all'esterno del complesso storico, nell'attiguo parcheggio di piazza Terraglio.
Ma non è una questione che sarà affrontata nell'immediato: è tempo intanto di sfrondare l'area dagli utilizzatori a quattro ruote “istituzionali”. E, per il momento, basta e avanza.

Libertà è Parola

LIBERTÀ E' PAROLA - #civediamoasettembre

#LIBERIDIRACCONTARCI non è solo un titolo, ma una presa di posizione che come Libertà è Parola abbiamo voluto portare avanti, anche durante mesi...

Più visti