Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 25-05-2014 23:05
in Attualità | Visto 2.864 volte
 

La foto storica

Stefano Cimatti partecipa “da golfista” all'inaugurazione del Brolo Bassano Golf Club. E, da ex capitano e commissario della nazionale italiana di golf, compie alcuni tiri da giocatore di alto livello. "E' la prima e ultima volta che gioco qui"

La foto storica

Uno "swing" di Stefano Cimatti all'inugurazione del campo da golf di Colle Boschetto. In primo piano il pluricampione professionista Costantino Rocca (foto Alessandro Tich)

“L'ho detto in consiglio comunale: l'unica volta che giocherò al campo da golf sarà il giorno dell'inaugurazione.”
E' un uomo di parola, Stefano Cimatti. E all'inaugurazione del Brolo Bassano Golf Club, la struttura sportiva di Colle Boschetto al centro della più estenuante telenovela politico-amministrativa del suo quinquennio, partecipa in tenuta da golfista e con sacca e mazze da golf per provare - per la prima e ultima volta - una serie di tiri al campo pratica prima della breve cerimonia inaugurale.
La forza e la precisione del suo “swing” confermano e ripropongono in diretta il suo grande passato da golfista: con quattro titoli italiani all'attivo, la convocazione nella squadra nazionale di cui è stato anche capitano e la partecipazione a tre campionati del mondo. Cimatti è stato inoltre Commissario Unico delle squadre nazionali per otto anni e vicepresidente nazionale della Federazione Italiana Golf.
Ma è stato proprio questo, negli attacchi consiliari e mediatici nei suoi confronti, l'aspetto che ha particolarmente avvelenato il dibattito sull'intervento di riqualificazione urbanistica dell'ex area agricola, trasformata in un green urbano sia per la pratica dei giocatori esperti che per l'avvicinamento a questo sport di neofiti e giovani in particolare.
“Hanno detto che il campo da golf è “il giocattolo del sindaco” - afferma il primo cittadino uscente nel suo breve discorso inaugurale -. Oggi sono qui da giocatore e mi piacerebbe fare le tre buche, perché per togliere qualsiasi dubbio di conflitti di interesse ho detto al consiglio comunale che qui verrò a giocare solo all'inaugurazione.”
Cimatti non taglia neppure il nastro, onore delegato al grande ospite della giornata: il pluricampione e leggenda del golf professionistico Costantino Rocca.
“Ho difeso questo campo da golf, e l'ho fatto perché perché ci credo - dichiara ancora il sindaco di fronte al pubblico presente -. Sono stato otto anni vicepresidente della Federazione e commissario della nazionale italiana, e ho sempre creduto nella diffusione di questo sport a favore dei giovani e delle scuole, che un impianto come questo può senz'altro favorire.”
Per questo quella che scattiamo a Cimatti mentre esegue un “colpo” dei suoi su uno dei tappettini verdi del campo pratica di Colle Boschetto, davanti all'occhio esperto di Costantino Rocca, è una foto storica: è probabilmente l'ultima immagine di Bassanonet di Cimatti-sindaco (ballottaggio o non ballottaggio), è estremamente simbolica visto l'argomento ed è soprattutto una foto irripetibile.
Stefano Cimatti avrà ora infatti molto più tempo a disposizione per dedicarsi alla sua passione, ma lo farà “nei tanti campi da golf che fortunatamente abbiamo in Veneto”. E, almeno per ciò che lo riguarda, nessun attacco potrà più andare in buca.