Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 22-05-2014 21:25
in Politica | Visto 2.963 volte

La civica e il partito

Ecco la “Lista Civica di centro - Udc” per Federica Finco. “Proporre cose fattibili nel dialogo e relazione con le persone”. Finco: “L'unica alternativa siamo noi”. E difende i debiti contratti dalla passata Amministrazione

La civica e il partito

Un gruppo di candidati della "Lista Civica di Centro - Udc" col candidato sindaco Federica Finco (foto Alessandro Tich)

“Andiamo verso una tornata elettorale in cui è inutile promettere mari e monti, ma proporre cose fattibili nel dialogo e nella relazione con le persone.”
Chi parla è Giovanni Battista Sandonà, il giovane vecchio saggio dell'Udc di Bassano, candidato sindaco cinque anni fa e consigliere comunale di maggioranza uscente. E' lui il cerimoniere della presentazione alla stampa della “Lista Civica di Centro per Federica Finco - Udc” che corre alle amministrative bassanesi nella coalizione di centrodestra.
Sandonà, tuttavia, non è candidato. E questa, a suo modo, è già una notizia.
“Non essere candidati non vuol dire non partecipare e non impegnarsi - risponde a una nostra domanda sulle motivazioni della sua scelta -. Ho visto tanti navigati della politica, di esperienza anche ultra trentennale, diventare “insostituibili” oppure burattinare. La mia è una scelta in serena libertà, franca e libera da tante cose.”
Dunque d'Udc, in versione lista civica, sposa la causa elettorale di Federica Finco. E lei, il candidato sindaco, corrisponde: “E' nato un dialogo già quando eravamo in ruoli diversi nell'amministrazione della città. Questa proposta incarna al meglio oggi le virtù dell'esperienza e della freschezza e novità. La visione della città, l'idea per la nostra comunità fondamentalmente ci accomuna.”
Partono le slides della presentazione, curata da G.B. Sandonà: “C'è tanta bellezza a Bassano, e tanto colore, anche di bambini da tutto il mondo orgogliosi di essere bassanesi. Ma ci sono anche qualche...macello (immagine dell'ex Macello, ancora in attesa del suo destino - N.d.R.), ingorgo (foto di traffico congestionato in discesa Brocchi), luoghi sospesi (istantanea del Tempio Ossario) e luoghi morti (foto di negozio con la scritta “chiuso per cessata attività”).”
“Valorizziamo il tanto che va - continua Sandonà -, passato e tradizione che sa proiettarsi nel futuro (slide delle Bolle Nardini) assieme ai privati generosi che vogliono collaborare.”
Da cui lo slogan della lista: “ValorizzaTi con Federica Finco”, ovvero “persone che vivono Bassano e fanno viva Bassano, la bellezza di una terra generosa per la gratuità di chi la ama.”
Cristian Bertoncello, coordinatore bassanese dell'Udc e capolista: “Ringrazio Federica Finco per la candidatura che sintetizza nella condivisione e nel programma la nostra visione d'insieme per Bassano del Grappa, che è il collante che tiene insieme la nostra coalizione. Grazie all' Udc Vicenza che ha riconosciuto il suo appoggio fin da subito e a Giovanni Battista Sandonà con cui abbiamo condiviso il progetto.”
Tocca al candidato sindaco, che i ribadisce i leitmotiv della sua campagna elettorale: a partire dalla “grande mortificazione della città” alle sette di sera. “Ho accompagnato delle persone in via Portici Lunghi, totalmente vuota - afferma la Finco -. Dov'erano i bassanesi? Sono scappati verso altre cittadine, come Castelfranco e Cittadella.”
“Questa lista - continua l'aspirante primo cittadino, passando ai temi politici - sta nel centrodestra. E' un segno di chiarezza, noi ci riconosciamo nel centrodestra, e non proponiamo quel pastrocchio che vediamo dalle altre parti da sinistra a destra. L'unica alternativa siamo noi.”
“I bassanesi ci stanno dicendo: non ne possiamo più di 185 negozi vuoti - continua Finco, riprendendo un altro tema da lei molto battuto -. Lo ha detto Luca Chenet che si sono un chilometro e mezzo di vetrine vuote, prima di schierarsi con chi le ha lasciate svuotare. Bassano fino a cinque anni fa era una città vitale.”
E riguardo ai debiti del Comune: “Tutte cifre impegnate per il bene della città. Si fa coi mutui, come per una casa. Abbiamo comprato l'area dell'ex Ospedale, oggi ridotta a Park. 8 milioni di euro per l'acquisto dell'area, senza poi dare un senso a tutti i metri cubi che valgono per l'area. Senza il nostro intervento non avremmo il Palangarano e il Palabruel, né la piscina comunale in sinergia pubblico/privato.”
“Bassano è un soufflè che sta implodendo - incalza FF -. Bisogna riprendere in mano la città. E' un lavoro di sartoria, dobbiamo ricucire il cittadino tramite uno sportello per risposte veloci, in rapporto costante con le associazioni di categoria.”
Etra, altro argomento ricorrente del candidato sindaco: “Il Comune di Bassano detiene il 9,4% della società. Dobbiamo chiedere conto del perché fa utili, perché ha assunto 100 persone negli uffici e perché fa sponsorizzazioni. Non c'è più Conferenza dei Sindaco, e funzionava.”
A proposito: siamo alla presentazione della lista dell'Udc, e si ritorna a parlare della stessa grazie alle domande dei cronisti. Inevitabile l'osservazione sulla “doppia anima” del simbolo “Lista Civica di Centro - Udc”.
“Non c'è contraddizione - replica Sandonà -. Nel logo c'è il simbolo dell'Udc che testimonia la continuità con un passato. Rispondo che la civica non è una marchetta elettorale, ma la velleità di fare strada insieme e camminare oltre il voto. E' una Lista Civica di Centro sostenuta dall'Udc, le due cose convivono.”

LISTA CIVICA DI CENTRO PER FEDERICA FINCO - UDC
Candidati:


1.Bertoncello Cristian
2.Spagnol Paolo
3.Zilio Paolino
4.Grosselle Tanya
5.Zarpellon Domenico
6.Marchetti Diana
7.Licari Carlo
8.Loro Damiano
9.Zamperetti Virginia
10.Signor Claudia
11.Gemmi Marina
12.Lavanga Marcello
13.Bonato Roberto
14.Zen Valentina
15.Crestani Annamaria
16.Zarpellon Tarcisio

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti