Marostica
Marostica

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Danza

B.Motion, il nuovo che avanza

Dal 23 agosto al 3 settembre protagonisti in città i linguaggi contemporanei della danza e del teatro, con 34 appuntamenti sul palco. “E' il risultato di una progettazione che attraversa tutto l'anno”

Pubblicato il 09-08-2011
Visto 2.603 volte

Marostica

Si scrive B.Motion: si legge arte performativa contemporanea.
L'ormai tradizionale coda di fine estate di Operaestate Festival Veneto, dedicata alle nuove espressioni della danza e del teatro, sta per alzare il suo ricco e articolato sipario.
Due settimane di spettacoli innovativi, in programma dal 23 agosto al 3 settembre, presentate oggi in conferenza stampa dall'assessore comunale a Operaestate Carlo Ferraro, dal direttore di Operaestate Festival Rosa Scapin e dai responsabili delle sezioni Danza e Teatro della kermesse delle città-palcoscenico Roberto Casarotto e Carlo Mangolini.

Alma Söderberg, tra i protagonisti del cartellone della danza di B.Motion 2011

34 in tutto gli appuntamenti in scaletta, di cui 14 prime nazionali e 11 coproduzioni.
Un cartellone che accenderà i riflettori sulla danza contemporanea internazionale e sul teatro italiano di ultima generazione, mettendo a frutto l'attività di “scouting” attraverso la quale troveranno spazio sul palco dei vari luoghi deputati della città (Teatro Remondini, Garage Nardini, Chiesa di San Bonaventura) giovani talenti e nuovi progetti, ma anche artisti di fama ormai consolidata a livello nazionale ed internazionale.
Un “festival nel festival” che non è il frutto di una programmazione casuale, ma che - come ha sottolineato Rosa Scapin - “è il risultato di una progettazione che attraversa tutto l'anno, con molti progetti di residenza che vedono arrivare a Bassano artisti da vari Paesi e altri progetti internazionali nei quali B.Motion è pienamente inserito”.
Fulcro di buona parte della progettualità è il CSC, Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa: la prima “Casa della Danza” italiana accolta nella European Dancehouse Network, la prestigiosa rete europea delle Case della Danza.
Una sinergia continentale che ha permesso di attivare, e di ospitare nella città del Grappa, numerosi progetti internazionali tra cui il “Canada Project – Bassano-Montreal-Vancouver” e il progetto internazionale di ricerca per coreografi “ChoreoRoam Europe” a cui sarà dedicato, martedì 23 agosto alle 15 al Garage Nardini, l'appuntamento di esordio di B.Motion 2011.
“Tutte le mattine, dalle 10 alle 12 - ha anticipato il referente di settore Roberto Casarotto - faremo una classe gratuita di danza alla palestra della scuola media Vittorelli, a cui parteciperà una quarantina di danzatori da tutta Italia. Il pomeriggio Palazzo Bonaguro diventerà un meeting point in cui si potranno incontrare i vari direttori dei progetti del festival e il pubblico potrà vedere dei film e documentari sulla danza contemporanea. Alla sera, infine, ci saranno gli spettacoli.”
Un carnet di appuntamenti che prevede l'esibizione della compagnia del coreografo spagnolo Daniel Abreu e le atmosfere noir di Buscarini/Camiloti/De la fe e di Eva Recacha, i progetti di Alma Söderberg e di Rodrigo Sobarzo, i Lost Dog vincitori del premio internazionale “The Place Prize”, il ritorno delle due artiste israeliane Iris Erez e Yasmeen Godder, l'italian style di Francesca Foscarini, Alessandro Sciarroni e Riccardo Buscarini, l'incontro tra Rachel Krische e Oliver Bray e la performance di Public in Private, dove un solo uomo in scena tiene in testa un bicchiere per 40 minuti senza mai farlo cadere.
Non meno importanti le proposte sul palco per il teatro che, come ha spiegato Carlo Mangolini, “vedono quest'anno un ritorno al teatro di parola e alla drammaturgia, senza rinunciare alla dimensione performativa.”
Ne daranno prova i Babilonia Teatri con la versione definitiva di un progetto nato lo scorso anno proprio a Bassano; la ricerca innovativa del Nerval Teatro, dei Ricci e Forte e del Colectivo TBT; la versione definitiva del progetto “Fortuny” proposto da Anagoor; le novità assolute di Città di Ebla e Teatro Persona, due gruppi ormai affermati sulla scena nazionale; i quattro finalisti del Premio Scenario 2011 (Matteo Latino, Foscarini-Nardin-D'Agostin, Respirale Teatro, Il Castello di Sancio Panza) e i segnalati del premio In quanto Teatro; i nuovi progetti dei gruppi emergenti Dolores-Graziosi, Vilardo-Bersani e Ailuros e la chiusura internazionale con Chico Matijevic.
Tra i momenti distintivi di B.motion 2011 anche il progetto Boxing Bassano-Bari-Londra-Maastricht, installazione fotografica della britannica Lara Platman a Palazzo Bonaguro.

Più visti

1

Politica

12-08-2022

Cantando sotto la pioggia

Visto 6.736 volte

2

Attualità

16-08-2022

Tiramisù

Visto 5.396 volte

3

Attualità

17-08-2022

Bastion Contrario

Visto 3.832 volte

4

Danza

16-08-2022

B.Motion emoziona in danza

Visto 2.538 volte

5

Politica

18-08-2022

Bassanese per finta

Visto 1.536 volte

1

Attualità

26-07-2022

Il Genius della lampada

Visto 8.592 volte

2

Industria

27-07-2022

Le “Radici Future” crescono con la seconda edizione

Visto 8.538 volte

3

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.314 volte

4

Politica

28-07-2022

Circus Pavan

Visto 7.683 volte

5

Politica

28-07-2022

La Novenovela

Visto 7.352 volte

6

Attualità

28-07-2022

Parco RAASM, la grande Oasi del territorio

Visto 7.176 volte

7

Politica

22-07-2022

Lucy in the Sky with Diamonds

Visto 7.067 volte

8

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 7.063 volte

9

Politica

30-07-2022

Finché c’è VITA c’è Cunial

Visto 7.048 volte

10

Politica

09-08-2022

Crash Test

Visto 7.037 volte