Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 31-03-2011 18:15
in Incontri | Visto 2.618 volte

Snack Bar “Jacopo”

Al Museo Civico di Bassano gli “Aperitivi con Jacopo”. Tre appuntamenti di intrattenimento culturale seguiti da degustazioni nel chiostro con i baristi, le enogastronomie e i ristoratori della città

Snack Bar “Jacopo”

L'attore Armando Carrara legge la "Lettera a Jacopo" di Mario Rigoni Stern nel primo dei tre "Aperitivi con Jacopo"

La formula è semplice: una mezz'ora di performance di intrattenimento culturale dedicata a Jacopo Bassano, all'interno della sala dei dipinti di Jacopo del Museo Civico, seguita dalla degustazione di prodotti tipici locali accompagnata da un tris a scelta di aperitivi (uno bianco, uno rosso e uno verde, in onore dei 150 anni dell'Unità d'Italia), rigorosamente analcolici, nel chiostro del Museo.
E' la proposta degli “Aperitivi con Jacopo”, gli appuntamenti aperti alla cittadinanza promossi dal Museo Civico con l'assessorato alla Cultura - in collaborazione con le categorie dei Baristi e delle Enogastronomie di ConfCommercio Bassano - in occasione del convegno internazionale di studio “Jacopo Bassano: i figli, la scuola, l'eredità”.
Al termine di ciascuna delle prime tre giornate del convegno, alle ore 19, il Museo si trasforma così in uno “snack bar” culturale che attraverso l'incontro con attori, storici dell'arte, enogastronomi ed esperti dell'arte culinaria del passato vuole offrire un quadro completo, da punti di vista inusuali, della pittura dei Da Ponte e della cultura della loro epoca.
Ieri sera, per il primo “Aperitivo con Jacopo”, l'attore Armando Carrara - introdotto dalla direttrice del Museo Civico Giuliana Ericani - ha letto la bellissima “Lettera a Jacopo” scritta da Mario Rigoni Stern, e dedicata dal grande e compianto scrittore asiaghese all'artista che più di tutti conosceva e amava, tanto da considerarlo “un fratello maggiore”.
Questa sera Carlo Lugnani, del Laboratorio RCL, ha invece intrattenuto il pubblico su “Le indagini sulle opere dei Bassano alla ricerca dei segreti nascosti sotto il dipinto, svelati con la radiografia e la riflettografia”, con un commento dello storico dell'arte Fernando Rigon.
A seguire ancora la degustazione in chiostro a cura dei Baristi e delle Enogastronomie della città.
Per l'incontro conclusivo di domani sera, venerdì 1 aprile, sempre alle 19, gli “Aperitivi” presenteranno infine un “Viaggio nelle cucine dei Bassano alla riscoperta di pietanze dimenticate e di stoviglie accantonate” con Otello Fabris, presidente dell'Associazione “Amici di Merlin Cocai” e del “Macaronicorum Ristoratorum Baxanensium Collegium”, al cui intervento farà seguito una degustazione a base di asparagi di Bassano Dop proposta dal Gruppo Ristoratori Bassanesi.
A conclusione degli “Aperitivi”, inoltre, il pubblico può visitare, a ingresso libero il percorso ragionato “I Bassano ai raggi X” e le mostre “I Grandi Maestri x-rays” e “Aldilà dell'occhio” di Renato Meneghetti. Che è anche l'autore della grande installazione artistica del cervello gonfiabile, intitolata “Optional”, che saluta idealmente i visitatori all'ingresso del chiostro del Museo. Un invito a pensare, e a riflettere sui drammi del mondo contemporaneo, tra un aperitivo e l'altro in onore di Jacopo.

Pubblicità

Più visti