Pubblicato il 09-11-2015 00:02
in Rugby | Visto 1.256 volte

Bassano c’è: sorpassa e sale in vetta

Con una prova corale il Rugby Bassano 1976 infiamma il De Danieli.Vittorioso sul Botticino il quindici cittadino si porta i testa al girone in un match dominato fin dai primi minuti.

Bassano c’è: sorpassa e sale in vetta

Foto di Viero Giachetti

In un fine settimana in cui la parola “sorpasso” ha acceso un’euforia nazional-popolare, non solo nell’ambiente sportivo, a dare un’importante accelerata ci hanno pensato pure i rugbisti di Bassano. La ciurma capitanata da Zalunardo non ci ha pensato due volte a mettere la freccia per superare i bresciani del Botticino. Imponendosi con il punteggio di 31 a 22, i quattro punti della vittoria con l’aggiunta del bonus, li proiettano alla guida del poule 1 nel girone B. Sulla scia della vittoria nel derby vicentino, alla squadra era stata chiesta maggior concretezza. Bassano ha risposto a pieni voti. Al fischio d’inizio e nelle fasi iniziali del match appare chiaro chi detta il ritmo del gioco. I giallorossi sono perfetti padroni di casa, illustrano agli avversari il terreno di gioco muovendo palla in lungo e il largo e per i bresciani non è certo facile stare al passo, squadra decisamente più orientata ad un gioco statico, fatto di punti d’incontro e peso della mischia. Ma dalle parti giallorosse questa è la minestra, altrimenti, si sà, si salta dalla finestra! Ecco che ben preso la tribuna di via Gaidon di infiamma: una doppietta di Dalla Palma nei primi quindici minuti di gioco dà lustro al Bassano: al 10’ è il mediano Cei ad aprire le danze recuperando l’ovale e percorrendo il campo da est a ovest mettendo poi il pallone a disposizione dell’ala che concretizza. Pochi minuti e arriva il bis. Ci pensa Filippucci a trasformarle. Non si arriva alla mezz’ora di gioco ed ancora i leoni di casa meritano gli applausi per un’azione corale che permette a Pontarollo di oltrepassare la linea bianca per la terza meta del match. La reazione degli uomini di Mariuzzo tarda ad arrivare, solo sul finale riescono ad accorciare le distanze con azioni fotocopia, lunghi calci per conquistare touche e far pressione con gli avanti che trovano un varco al 34’. Fallito invece il piazzato al 39’. Al cambio campo Bassano non delude le aspettative, pronti e via e già al 3’ Maistrello va in meta e mette da subito le cose in chiaro: la musica non si cambia. L’offensiva bresciana sposta il gioco sui 22 di casa, giallorossi impegnati per lunghi minuti lungo la linea bianca, alzano un muro e non lasciano pertugi. Botticino pasticcia e si fa trovare pronto Bordignon che intercetta l’ovale e con un’accelerata coast to coast schiaccia l’ovale dietro i pali. Filippucci poi perfeziona. Onore ai verdeblu che non hanno comunque mollato fino alla fine, nonostante il punteggio avesse ormai decretato le sorti, sul finale il tentativo di non rimanere a bocca asciutta li ha visti realizzare altre due mete. Non è servito a cambiare l’esito: all’ottantesimo esplode la gioia giallorossa, una vittoria nella vittoria, sorpasso vincente!
“ E’ stata una partita giocata al meglio – commenta coach Segafredo- il gioco espresso alla mano mi ha convinto ed è frutto di un lavoro importante. Mischia e tre quarti sono stati all’altezza in ogni situazione e negli automatismi di squadra oggi abbiamo trovato una meritata vittoria”. Da sottolineare anche l’esordio del giovane Franceschini, per lui un inizio con il botto.”.
Dagli altri campi presto è arrivato il risultato del match tra Mantova e l’Alto Vicentino, con la vittoria dei primi Bassano dovrà condividere il primato a pari punti proprio con i lombardi. Poco male, sarà importante far bene la prossima settimana in casa del RAV visto che Mantova se la vedrà con il fanalino di coda Selvazzano e , salvo clamorosi colpi di scena , il risultato pare prevedibile. Toccherà poi alla prima di ritorno: giallorossi a Mantova…i conti sono in sospeso!

    Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

    Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

    Più visti