Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 27-08-2011 17:38
in Attualità | Visto 3.468 volte

Cartolina da Bassano

Quali sono oggi le immagini più rappresentative di Bassano del Grappa? Sono quelle dei tanti cantieri aperti contemporaneamente in città

Cartolina da Bassano

Lavori in corso in viale XI Febbraio a Bassano (foto Alessandro Tich)

E' vero: le cartoline, ormai, non si spediscono quasi più, soppiantate dalle foto condivise sui social network. Ma anche se in via di estinzione, le cartoline esistono ancora e rappresentano da sempre, per una località turistica, le immagini più rappresentative.
Ma quali sono, oggi, le immagini più rappresentative di Bassano del Grappa?
Il Ponte degli Alpini, o il panorama di viale dei Martiri?
Nossignori: sono quelle che pubblichiamo nella foto correlata a questo articolo. L'abbiamo scattata oggi in viale XI Febbraio e raffigura uno dei tanti cantieri aperti contemporaneamente in città. Con i vecchi alberi del viale rimasti mozzati, attorniati dalla vegetazione spontanea nel frattempo ricresciuta e dalle strisce e dai “new jersey” che delimitano l'area dei lavori. Un po' più indietro le macchine operatrici, ferme per il weekend e pronte a ripartire da lunedì prossimo, con progressivi e temporanei restringimenti della carreggiata a cui gli automobilisti si sono ormai abituati per tutto il corso dell'estate.
Ma ora l'estate sta finendo, e con l'imminente riapertura delle scuole la città assediata dalle zone cantierate è attesa da una vera e propria prova del fuoco.
Viale XI Febbraio, salita Santa Caterina, rotatoria di Piazzale Giardino, allargamento di via De Biasi collegato ai lavori del parcheggio dell'ex ospedale: ci attende un settembre di autentica passione.
Transenne e impalcature appartengono ormai allo skyline della città del Grappa, vorremo dire che ormai ci abbiamo fatto quasi il callo.
E non mettiamo nel conto l'intervento di restauro delle mura di viale delle Fosse e della Porta delle Grazie: dopo l'interruzione dell'appalto alla ditta Azzolini per i gravi ritardi nella realizzazione delle opere e la partenza della nuova procedura per l'affidamento a un nuovo soggetto del completamento dei lavori, non ne abbiamo più sentito parlare. Ma, prima o poi, le aree interdette ai non addetti ai lavori ritorneranno anche lì.
Comunque sia, nel prossimo autunno i tempi della città dovranno necessariamente conformarsi alla convivenza con i lavori in corso in alcuni tra i punti più nevralgici della mobilità urbana. E oltre a San Bassiano, sarà utile invocare i buoni uffici della santa pazienza.
Questa è la nostra cartolina. Tanti cari saluti da Bassano del Grappa.

Pubblicità

Canova

Più visti