Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 08-07-2011 21:19
in Attualità | Visto 3.560 volte

E Manuela “sorveglia” ancora l'Etra

Nominato oggi il nuovo Consiglio di sorveglianza di Etra. L'on. Lanzarin, sindaco di Rosà, riconfermata presidente. “Dall'esito del referendum la riconferma di una strategia sempre più aderente al territorio”

E Manuela “sorveglia” ancora l'Etra

L'on. Manuela Lanzarin, riconfermata alla presidenza del Consiglio di sorveglianza di Etra

All’unanimità si sono svolte oggi pomeriggio, a Villa Rina di Cittadella, le nomine dei nuovi organi societari di Etra.
L’Assemblea dei soci, composta dai 75 sindaci del territorio che dall’Altopiano dei Sette Comuni giunge fino alle porte di Padova, ha designato il nuovo Consiglio di sorveglianza, l’organo di indirizzo e di controllo della multiutility pubblica che gestisce il ciclo idrico, il ciclo dei rifiuti e la produzione di energie rinnovabili.
Questi gli eletti: Manuela Lanzarin (sindaco di Rosà), riconfermata presidente, Stefano Bonaldo (sindaco di Galliera Veneta), Pierluigi Cagnin (sindaco di Piombino Dese), Mirella Cogo (sindaco di Schiavon), Ottorino Gottardo (sindaco di Rubano), Mauro Illesi (sindaco di Campolongo sul Brenta), Marcello Mezzasalma (sindaco di Fontaniva), Roberto Miatello (sindaco di San Giorgio in Bosco), Antenore Quaglio (consigliere di Vigonza), Igor Rodeghiero (sindaco di Enego), Dorella Turetta (sindaco di Saccolongo), Francesco Vezzaro (sindaco di Vigodarzere), Domenico Zanon (sindaco di Camposampiero), Giorgio Zoppello (assessore di Selvazzano Dentro).
Da segnalare che i 14 componenti del Consiglio, tutti amministratori pubblici, non percepiranno alcun compenso per il ruolo e le responsabilità assunte, coerentemente con la politica virtuosa di contenimento della spesa e di razionalizzazione delle risorse perseguita dalla società. Il revisore contabile è Giansandro Todescan.
La Conferenza dei servizi degli Enti locali soci di Etra, presieduta da Stefano Cimatti, sindaco di Bassano del Grappa in quanto Comune più popoloso, aveva precedentemente trasmesso, sempre all’unanimità, le proprie indicazioni all’Assemblea dei soci in merito alle nomine societarie.
Ora tocca al Consiglio di sorveglianza, regolarmente insediato e in carica per tre anni, la nomina del Consiglio di gestione.
“Ringrazio l’Assemblea per la fiducia concessa - commenta la presidente Lanzarin -, a conferma del lavoro svolto in questo triennio e della gestione perseguita, improntata sempre all’oculatezza. Ora, alla luce anche dell’esito del referendum popolare, che riconferma la strategia predisposta dalla nostra società, proseguiremo nella direzione di una attività sempre più aderente al territorio e orientata a fornire servizi di qualità a beneficio dei cittadini”.

Libertà è Parola

LIBERTÀ E' PAROLA - #civediamoasettembre

#LIBERIDIRACCONTARCI non è solo un titolo, ma una presa di posizione che come Libertà è Parola abbiamo voluto portare avanti, anche durante mesi...

Più visti