Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 11-01-2011 16:35
in Cronaca | Visto 3.130 volte
 

Tentato omicidio in Casa di Riposo

Gravissimo episodio all'Istituto S. Pio X di Romano d'Ezzelino: ladro aggredisce un'anziana ospite, picchiandola a sangue con una mazzetta e un crocifisso. E' stato arrestato dai Carabinieri

Tentato omicidio in Casa di Riposo

Giorgio Tessarolo, arrestato dopo la brutale aggressione

E' finita nel sangue l'incursione di un ladro che ieri sera ha preso di mira la Casa di Riposo S.Pio X, gestita dai Fatebenefratelli, nel complesso di Ca' Cornaro a Romano d'Ezzelino.
Il malintenzionato - Giorgio Tessarolo, 45 anni, di Romano, con numerosi precedenti all'attivo - ha infatti selvaggiamente aggredito, senza apparente motivo, un'anziana ospite dell'istituto di ricovero. La donna, Santa Andolfatto, 77 anni, si trova ora ricoverata all'ospedale di Bassano in rianimazione, in prognosi riservata, per trauma cranico facciale e ferite lacero-contuse multiple al volto, al torace, al collo e alla testa.
Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.
Il Tessarolo, già conosciuto dai gestori della Casa di Riposo per le sue continue richieste di denaro ai frati, è entrato nell'istituto nella tarda serata di ieri dopo avere forzato una porta. Ha messo a soqquadro la chiesa, la sacrestia e il refettorio. Un agente fuori servizio, casualmente sul posto e contattato da un assistente della struttura, ha chiamato nel frattempo il 112 allertando i Carabinieri.
I Militari dell'Arma, giunti subito sul posto, hanno rilevato che era stata forzata una cassetta nella chiesa ed era stata rubata una videocamera da un ufficio.
E' scattata immediatamente la caccia al ladro. Mentre era in corso la perlustrazione nei locali dell'istituto un militare dell’Arma ha visto il Tessarolo uscire da una stanza, nell’ala del dormitorio, e fuggire da una finestra.
L’uomo, subito bloccato, aveva gli abiti sporchi di sangue. Nella stanzetta, invece, accasciata al pavimento c’era la 77enne, malridotta per le percosse subite.
Da una prima ricostruzione, l’indagato avrebbe infierito sulla donna, che stava guardando la televisione, usando una mazzetta in ferro a tre punte, usata solitamente per lavori di giardinaggio, e un crocifisso. Entrambi gli oggetti sono stati trovati a terra sporchi di sangue.
Non è stato ancora accertato il motivo della violenta aggressione. Giorgio Tessarolo si trova attualmente rinchiuso in carcere a Vicenza. E' accusato di tentato omicidio e di furto aggravato.