Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 06-01-2011 15:56
in Attualità | Visto 3.261 volte

“B” come Befana

Grande festa a Bassano in nome dell'immortale vecchietta. Giochi e animazioni per tutti i bambini. Passerella di befane nella nostra photogallery

“B” come Befana

Befane "al lavoro" in Piazza Garibaldi

“B” come Bassano e “B” come Befana.
Come ogni 6 gennaio, si è rinnovata in Piazza Garibaldi la tradizione della festa riservata ai più piccoli nel nome dell'immortale vecchietta. Che nonostante i vari “foghi dea vecia” che concludono la giornata, risorge ogni anno dalle sue ceneri per dispensare dolciumi e allegria. Un tuffo in un mondo di fiaba che sembra resistere all'usura del tempo.
“Bassano città della Befana” - la simpatica manifestazione promossa dalla Pro Bassano, capitanata dal presidente Renzo Stevan, assieme al gruppo delle “Arti per Via” - ha riproposto per tutto il pomeriggio la consueta girandola di giochi e animazioni per tutti i bambini.
Ad aiutare e accompagnare i ragazzini nelle diverse postazioni, il solito agguerrito gruppo di colorite befane, di tutti i tipi e di tutte le età - tra le quali anche una nota preside, e consigliere comunale -, coadiuvate dai loro "magici aiutanti", che hanno reso frizzante ed accogliente l'atmosfera della festa.
A dare un piccolo tocco di “magia” in più, ci si è messa anche la neve che ha cominciato a fioccare alle tre del pomeriggio.
A disposizione dei bambini anche “l'autobus del cappellaio magico” e una buona cioccolata calda (e per i genitori, opzione “vin brulé” nella casetta di legno della Pro).
E gran finale a sorpresa con il lancio in cielo delle lanterne volanti.
Immortalati, nella nostra photogallery, alcuni momenti del giocoso pomeriggio.
“B” come Befana e “B” come bambini. Questo sì che è divertimento, altro che playstation...

Pubblicità

Canova

Ultimora

Più visti