Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 19-05-2019 19:51
in Politica | Visto 1.383 volte
 

Per chi suona la Campana

Piano per il sociale del candidato sindaco del centrodestra. Interviene Chiara Campana, capolista del Partito Democratico: “Cinque anni di sociale a Bassano, Elena Pavan dov'era?”

Per chi suona la Campana

La capolista del PD Chiara Campana, 'ritagliata' dal santino elettorale

Per chi suona la Campana. Suona per Elena Pavan, candidato sindaco del centrodestra a Bassano. Chiara Campana, giovane capolista del Partito Democratico alle amministrative in città, approfitta di questa domenica di pioggia per trasmettere in redazione un comunicato stampa di risposta all'annunciato programma dell'aspirante primo cittadino della coalizione concorrente in materia di politiche sociali.
Riassunto delle puntate precedenti: con un comunicato trasmesso in redazione nei giorni scorsi, e riportato nel nostro articolo “Social Elena”, la candidata sindaco di centrodestra ha reso note le sue priorità per il piano nel sociale. In particolare, Pavan ha inserito nella sua agenda un censimento degli anziani residenti a Bassano, il sostegno mirato agli anziani attivi, il potenziamento dell'assistenza a casa a supporto delle famiglie, un piano di aiuto per le neo mamme, progetti di social housing in accordo con i privati e - punto di “rottura con il passato” nella tematica - una radicale revisione delle norme che governano l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.
Sono gli elementi che danno spunto alla replica della Campana, che pubblichiamo di seguito:

COMUNICATO STAMPA PD BASSANO DEL GRAPPA

5 anni di sociale a Bassano, Elena Pavan dov'era?

C'è da rimanere di stucco rispetto alle proposte della candidata della Lega per il sociale a Bassano: probabilmente non conosce nulla di quanto è stato fatto negli ultimi 5 anni di amministrazione e le sue proposte ricalcano esattamente quanto abbiamo già fatto con l'Assessore al Sociale Erica Bertoncello.

Case Erp: c'è una legge regionale che indica quali sono i criteri per l'assegnazione, Pavan dovrebbe conoscerla dato che è emanata dalla sua parte politica: il Comune assegna già 8 su 8 punti a sua disposizione ai residenti a Bassano. Ricordiamo inoltre che il Comune ha investito oltre 2 mln di euro nella ristrutturazione ed efficientamento delle case popolari del territorio comunale e 1 mln e mezzo di euro per la ristrutturazione di Villa Serena.
Assistenza e mobilità: Bassano è l'unico comune del Distretto 1 ad avere assistenza domiciliare per 365 giorni all'anno. Per il trasporto urbano e per le incombenze che deve affrontare la popolazione anziana sono state create tariffe agevolate e il trasporto gratuito in collaborazione tra privati, Associazione Anni d'Argento e Comune.
Censimento popolazione anziana: già avviata collaborazione con comuni e ULSS.
Sono presenti inoltre due sportelli per la famiglia in città, uno presso i servizi sociali e uno al centro per le famiglie, primo centro pubblico in Veneto. Mercoledì parte lo sportello del cittadino in collaborazione con l'ordine degli avvocati e il circolo giuridico bassanese. L'avvocato Pavan non lo sa?
Centro diurno anziani: uno dei più attivi della Regione con 700 iscritti attivi
“Il Comune di Bassano ha investito nel sociale in anni di crisi - esordisce la capolista del PD Chiara Campana -. E fa specie vedere delle proposte dalla parte leghista che non sanno nulla di nulla di cos'è stato fatto.”
“È una mancanza di rispetto verso le associazioni ed i volontari che tanto hanno dato alla città, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, in questi anni - prosegue Campana -. Ma il nostro impegno non si ferma qui. Grazie alla consistente riduzione del debito comunale operata dalla giunta di centro-sinistra ora si può investire di più: bonus bebè fino a 1000 euro, sostegno alle famiglie per le rette degli asili nido, ulteriore potenziamento e ristrutturazione delle case popolari e avvio dei progetti di social housing sono obiettivi concreti che con il sindaco Angelo Vernillo potranno essere attuati.”