Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 29-05-2017 21:38
in Attualità | Visto 1.962 volte
 

Tutte le strade portano a Rosà

Il candidato sindaco M5S di Rosà Paolo Stragliotto: “SPV, serve viabilità interna più fluida. No a Bretella Ovest, sì a progetto alternativo. Sottopasso ferroviario sulla SR Castellana”

Tutte le strade portano a Rosà

Il candidato sindaco del M5S di Rosà Paolo Stragliotto (foto Alessandro Tich)

Tutte le strade portano a Rosà. Lo si vede tutti i giorni, soprattutto al semaforo all'incrocio del municipio, da anni e annorum fonte continua e ancora irrisolta di colonne e congestionamenti a tutte le ore del giorno.
Ed è proprio la viabilità uno dei temi prioritari nell'agenda di campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Rosà Paolo Stragliotto.
A partire dal futuro impatto della Superstrada Pedemontana Veneta sulla mobilità comunale. “Noi non vogliamo raccontare frottole - dichiara Stragliotto -, la SPV va gestita a livello regionale e nazionale, quindi a Rosà quello che possiamo fare è organizzare una viabilità interna più fluida e scorrevole.”
“Siamo contrari alla bretella Ovest - continua l'aspirante primo cittadino M5S -, ma siamo anche a conoscenza che le associazioni di categoria hanno un progetto sempre ad ovest che non va a toccare il Parco delle Rogge. Ecco, fin d'ora ci impegniamo ad essere disponibili per discutere e in caso supportare tale progetto.”
Interviene in suo sostegno, da Venezia, il capogruppo M5S in consiglio regionale Jacopo Berti. “La politica - afferma - non sa più che pesci pigliare e tanto meno il PD che in Regione si dice d'accordo, mentre a livello territoriale, sia nelle sue liste sia mediante liste civiche camuffate da PD, si dicono contrarie. Che si mettano d'accordo e che finiscano di prendere in giro i cittadini."
“Noi crediamo - sottolinea Berti - in un'opera giusta e che non distrugga le nostre tasche, non vogliamo sicuramente questa Salerno-Reggio Calabria del Nord che creerà un danno economico troppo ingente.”
“Il primo nostro progetto per dare una svolta a questa viabilità martoriata - conclude Paolo Stragliotto -, è il sottopasso ferroviario della Regionale Castellana, che collega Rosà a Rossano Veneto e di cui abbiamo già un progetto di fattibilità. In questo modo ridurremo la mole di traffico al semaforo, semplicemente dando più fluidità a quel tratto di strada.”